Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Con 32 Bandiere blu la Liguria si conferma regina del mare pulito italiano

mare-liguria-1
Il governatore Toti assicura che “anche per il 2021 il mare ligure è pronto, a pochi giorni dall'apertura della stagione balneare, ad offrire le sue eccellenze a chi verrà qui"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Con 32 bandiere blu, tante quante lo scorso anno, la Liguria si conferma regina incontrastata del mare pulito italiano. Guida la provincia di Savona, con 13 vessilli, poi Imperia con otto, Genova con sei e La Spezia con cinque. “Una riconferma importante che rende ancora più saldo un primato indiscusso– commenta il governatore Giovanni Toti– il nostro mare è pulito, le nostre località balneari, le spiagge, i porti turistici sono attrezzati per un’accoglienza di qualità e a basso impatto ambientale. Lo sanno i turisti che scelgono le riviere liguri da sempre e lo certifica autorevolmente, di anno in anno, la Fee”. Toti assicura che “anche per il 2021 il mare ligure è pronto, a pochi giorni dall’apertura della stagione balneare, a offrire le sue eccellenze a chi verrà qui. Un ringraziamento a tutti gli amministratori dei Comuni che stanno vincendo la sfida della depurazione, della raccolta differenziata, dei servizi sul territorio. E agli imprenditori turistici e balneari che, nonostante le grandi difficoltà di quest’ultimo anno, sono pronti ai nastri di partenza per il grande lavoro che li attende in questa stagione di ripartenza”.

Liguria leader nazionale anche dei porti turistici, con 15 bandiere blu approdi. “Significa che la nostra regione, oltre ad avere splendide spiagge ottimamente organizzate, vanta giudizi eccellenti anche per la qualità delle acque di balneazione, per l’ospitalità alberghiera, per le informazioni turistiche, per la segnaletica aggiornata e per l’educazione ambientale- aggiunge l’assessore al Turismo, Gianni Berrino– tutti requisiti necessari per ottenere il riconoscimento. Sono fiducioso che questo prestigioso risultato faccia da volano per attirare tanti turisti nelle nostre bellissime località in vista della stagione estiva”.

LEGGI ANCHE: In Liguria Toti firma un’ordinanza ponte per il “green pass” regionale

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»