Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Atletica, Golden Gala a Firenze: Larissa Iapichino sfiderà le stelle del salto in lungo

Larissa Iapichino
La stella italiana del salto in lungo: "Sono felice e orgogliosa che quest'anno il Golden Gala si svolgerà nella mia città"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A un mese esatto dalla data del 10 giugno, il Golden Gala Pietro Mennea presenta i primi nomi di un cast stellare. All’Asics Marathon Stadium di Firenze, per la terza tappa della Wanda Diamond League, saranno in pedana nel salto in lungo molte delle migliori specialiste al mondo, in una gara che si preannuncia di altissimo contenuto tecnico.

Nello stadio toscano che ospiterà la 41esima edizione del principale meeting italiano è pronta a decollare la tedesca campionessa del mondo Malaika Mihambo, già vincitrice al Golden Gala nel 2019, a Roma, con un volo oltre i sette metri (7,07) e trionfatrice ai Mondiali di Doha con un super primato personale di 7,30.

La attende una sfida contro avversarie eccellenti, a partire dalla campionessa mondiale indoor Ivana Spanovic (Croazia), bronzo olimpico a Rio de Janeiro e tre volte regina agli Euroindoor, ma anche l’ucraina argento mondiale e oro europeo indoor Maryna Bekh-Romanchuk e la campionessa olimpica del salto triplo Caterine Ibarguen (Colombia).

Al debutto ufficiale in Diamond League, potrà vivere una serata magica la padrona di casa Larissa Iapichino, primatista mondiale juniores al coperto grazie al sontuoso 6,91 dello scorso 20 febbraio ad Ancona. “Sono felice e orgogliosa che quest’anno il Golden Gala si svolga nella mia città, a Firenze – le parole di Iapichino – e mi sento privilegiata e onorata di essere tra le partecipanti nel salto in lungo. Non vedo l’ora di competere con le migliori atlete al mondo. Sono ancora giovane e spero che questa, per me, sia soltanto la prima di molte altre tappe della Diamond League”.

In pedana troverà anche un’atleta appena approdata oltre i sette metri, la saltatrice delle Isole Vergini Britanniche Chantel Malone (7,08) e una delle rivali nella finale degli Euroindoor di Torun, il bronzo continentale Khaddi Sagnia (Svezia). Tra le azzurre, oltre a Iapichino, sarà in gara l’altra finalista di Torun Laura Strati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»