Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Alle Marche 16 Bandiere blu per le spiagge: la new entry è Altidona

Conero Marche
Il riconoscimento della Foundation for environmental education (Fee) ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici ha premiato 16 località della regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – Bandiere blu: le Marche incrementano il ‘bottino’ del 2020 e ottengono 16 vessilli, uno in più dell’anno scorso (Altidona -Lungomare Paolo Borsellino-). Il riconoscimento della Foundation for environmental education (Fee) ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici ha premiato 16 località marchigiane: Gabicce Mare-Lido, Pesaro (Sottomonte, Ponente/Levante), Fano (Nord, Sassonia, Torrette) e Mondolfo-Marotta in provincia di Pesaro Urbino, Senigallia (spiaggia di Levante e Ponente), Portonovo di Ancona, Sirolo (Sassi Neri/San Michele/Urbani) e Numana (Numana basssa/Marcelli Nord/Numana alta) in provincia di Ancona, Potenza Picena (Lido Nord/Centro, Lido Sud) e Civitanova Marche (Lungomare Nord) in provincia di Macerata, Lido di Fermo Casabianca, la new entry Altidona (Lungomare Paolo Borsellino) e Pedaso (Lungomare dei Cantautori) in provincia di Fermo e Cupra Marittima, Grottammare (Spiaggia Nord e Sud) e San Benedetto del Tronto (Riviera delle Palme) in provincia di Ascoli Piceno.

Le Marche nella graduatoria nazionale si collocano dietro a Liguria (32 bandiere blu), Campania (19), Toscana (17) e Puglia (17). Tra gli 81 approdi turistici potranno fregiarsi, in questa 35esima edizione, del prestigioso riconoscimento anche Marina dei Cesari di Fano, il Circolo nautico Sambenedettese di San Benedetto del Tronto, Marina di Porto San Giorgio, il porto turistico di Numana, Marina dorica di Ancona e porto della Rovere di Senigallia.

LEGGI ANCHE: Conferenza delle Regioni conferma alle Marche il coordinamento della Commissione sviluppo economico, guidata da Carloni

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»