Vaccino, l’Unione europea non rinnova il contratto con AstraZeneca

vaccinia strazeneca
La decisione, annunciata dal commissario al Mercato interno Thierry Breton, è causata dai numerosi ritardi nella consegna delle dosi pattuite. La Commissione Ue: "Continuerà a essere usato"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – L’Unione europea non rinnoverà il contratto per la fornitura di vaccini con AstraZeneca. Lo ha annunciato Thierry Breton, commissario europeo per il Mercato interno. L’accordo con l’azienda farmaceutica scadrà a fine giugno e Breton ha spiegato che “non abbiamo rinnovato l’ordine, poi vedremo cosa succederà”. I vertici europei non contestano la sicurezza e l’efficacia del siero prodotto in collaborazione con Oxford, ma i continui ritardi di AstraZeneca nella consegna delle dosi concordate hanno causato la rottura. L’intenzione dell’Ue è di puntare sui vaccini a mRna: negli scorsi giorni è stato annunciato un accordo con Pfizer per 1,8 miliardi di dosi da consegnare nel prossimo biennio.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Draghi alla Ue: “Accelerare somministrazioni e aumentare produzione”

COMMISSIONE UE: “ASTRAZENECA CONTINUERÀ A ESSERE UTILIZZATO”

La Commissione europea assicura che “il vaccino AstraZeneca verrà utilizzato“, perché “parte importante del nostro portfolio”. A dirlo è il portavoce per la salute e la sicurezza alimentare, Stefan De Keersmaecker. Il dirigente della Commissione ha risposto ai giornalisti sull’annuncio del mancato rinnovo del contratto con AstraZeneca in scadenza a giugno, prefigurata dal commissario per il mercato interno, Thierry Breton. Il portavoce della Commissione europea non ha aggiunto altri dettagli in quanto “è in corso un’azione legale“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»