Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico, edizione del 10 maggio 2019

https://www.youtube.com/watch?v=9rexJa4CoVA&feature=youtu.be NUOVO NAUFRAGIO, ALMENO 70 MORTI AL LARGO DELLA TUNISIA Almeno 70 migranti, a bordo di una imbarcazione partita dalla Libia, sono
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NUOVO NAUFRAGIO, ALMENO 70 MORTI AL LARGO DELLA TUNISIA

Almeno 70 migranti, a bordo di una imbarcazione partita dalla Libia, sono annegati al largo della costa tunisina, mentre sedici persone sono state salvate dai pescherecci del posto e dalla Marina militare di Tunisi. La guardia costiera libica non ha risposto invece ai segnali di allarme. Il numero delle vittime potrebbe salire nelle prossime ore. Un altro barcone, con a bordo un centinaio di migranti, tra cui donne e bambini, si troverebbe in difficoltà al largo della Libia.

L’ITALIA ACCOGLIE, CONTE: NON LI FACCIAMO AFFOGARE

Porti aperti. In poche ore l’Italia ha accolto due navi con a bordo i migranti salvati nel mare tra la Sicilia e la costa libica. Mare Jonio ha salvato e fatto sbarcare a Lampedusa 30 naufraghi. Anche nave Stromboli, della Marina militare, ha portato ad Augusta 36 migranti, messi in salvo ieri sera. “Ci mancherebbe, non li mandiamo mica nelle patrie galere. L’Italia non li affoga”, dice il presidente del consiglio Giuseppe Conte. Il ministro dell’interno Matteo Salvini torna ad invocare i “porti chiusi. Prima gli italiani”, dice. E invita chi lo contesta da sinistra ad aprire le case. “Pagate voi”, dice.

FERROVIE ANNUNCIA 15MILA ASSUNZIONI IN 5 ANNI

Investimenti per 58 miliardi, di cui 6 per i treni regionali, e oltre 15 mila nuove assunzioni in 5 anni. E’ quanto previsto dal nuovo Piano industriale delle Ferrovie dello Stato presentato dall’ad Gianfranco Battisti e dal presidente Gianluigi Castelli. Un piano ambizioso, visto che l’obiettivo è raggiungere nel 2023 ricavi che sfioreranno i 17 miliardi e un utile di 800 milioni. Plauso del premier Giuseppe Conte: “Si tratta di un piano davvero ambizioso”, dice.

PENSIONATI IN PIAZZA: IL GOVERNO TAGLIA GLI ASSEGNI

Il governo ascolti i pensionati e rivaluti le pensioni che da aprile sono state ridotte. I sindacati scendono in piazza il 1 giugno nella storica piazza di San Giovanni a Roma. Il segretario dello Spi, Ivan Pedretti, invita l’esecutivo a “smetterla di imbrogliare i più deboli” e il leader della Cgil sottolinea che continua la mobilitazione fino alla grande manifestazione del 22 giugno a Reggio Calabria: “Saremo nel Mezzogiorno- sottolinea Landini- in alternativa a chi vuole dividere il paese”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»