Minori, dopo i guai con la giustizia ecco la ‘via’ al lavoro

CAGLIARI - Un protocollo d'intesa a favore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

consiglio regione sardegnaCAGLIARI – Un protocollo d’intesa a favore dell’inclusione sociale dei minori e dei giovani adulti in carico ai servizi minorili della giustizia, da realizzare attraverso il lavoro e specifiche azioni di reinserimento sociale. L’accordo è stato sottoscritto ieri dall’assessore al Lavoro, Virginia Mura, e il direttore del Centro per la giustizia minorile della Sardegna, Isabella Mastropasqua: un documento con cui le due Istituzioni si impegnano a individuare congiuntamente tanto gli ambiti in cui realizzare gli interventi a favore dei ragazzi, tenendo conto delle sollecitazioni che provengono dal mercato del lavoro, quanto a collaborare nella messa a punto delle singole misure: percorsi formativi, tirocini, incentivi alle imprese e altro, che dovranno essere calibrati sulle esigenze dei giovani destinatari per i quali potranno eventualmente essere previsti percorsi di inserimento agevolati. “Con questa intesa- osserva Mura- aggiungiamo un ulteriore tassello alla rosa di interventi messi in campo per i soggetti che incontrano difficoltà a rientrare nel mercato del lavoro. Il nostro compito è dare risposte differenziate, in ragione delle fragilità che ostacolano una piena inclusione sociale- spiega- in questo caso, dato anche il numero non elevato dei destinatari delle misure, sono convinta che possiamo fornire un efficace contributo per il pieno reinserimento di questi ragazzi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»