Vendola attacca il Pd: con loro fascisti e Gomorra

"Credo che bisogna prendere atto del fatto che
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Nichi Vendola“Credo che bisogna prendere atto del fatto che il Pd che abbiamo conosciuto non c’è più. Renzi lo ha sciolto nel partito della nazione, in un partito che non ha più una bussola di sinistra, ma che fa del trasversalismo la cifra della sua azione quotidiana”. Questo l’attacco di Nichi Vendola presidente di Sinistra Ecologia Libertà, nell’intervista domenicale di RaiNews, in diretta da Livorno.

“Quello che sta accadendo in queste elezioni regionali è sconcertante – prosegue il leader di Sel – anche dal punto di vista della moralità pubblica. Dice Roberto Saviano: c’è Gomorra nell’alleanza che sostiene De Luca in Campania. Ad un’affermazione così forte corrisponde un silenzio assordante del vertice del Pd e del suo segretario. E’ veramente triste – ha detto ancora Vendola – assistere  da un lato a questo trasversalismo e dall’altro alle politiche del governo Renzi che cancellano quella sinistra che non può essere una bolla di sapone, un guscio vuoto o occasione di spot”.

“Cari amici del Pd, caro Renzi si può avere come alleato uno che va a rendere omaggio a Predappio sulla tomba del Duce? Come si può mescolare tutto? Cosa diventa la lotta politica, solo l’arrembaggio verso il potere? Quando nella lotta politica – ha concluso il leader di Sel –  non c’è la bella contesa sui programmi, sulle idee, visioni diverse della società vince il trasversalismo, tutto diventa opaco. Questo è il punto – conclude Vendola – sul quale io provo indignazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»