Mes, Fassina: “Una trappola che soffoca l’economia, valutare ‘divorzio amichevole’ da Ue”

"Le misure di contorno, il 'Sure' per la disoccupazione e le garanzie Bei, servono a coprire la trappola e distrarre l'opinione pubblica"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il pacchetto condiviso dall’Eurogruppo ieri sera per rispondere alle conseguenze del Covid-19 e’, per l’Italia, una trappola: la trappola del Mes. Implica un lento soffocamento della nostra economia e dell’universo del lavoro legato alla domanda interna. Va bloccato dal Parlamento e dal Presidente del Consiglio al vertice europeo dopo Pasqua. Le misure di contorno, il ‘Sure’ per la disoccupazione e le garanzie Bei, servono a coprire la trappola e distrarre l’opinione pubblica attraverso una campagna propagandistica insopportabile su trilioni di euro, inesistenti, e su una solidarieta’ fiscale, assente in quanto inibita dai Trattati Ue.” È la valutazione di Stefano Fassina in un intervento su Huffington Post dove analizza nel dettaglio i 3 punti specificati nel Rapporto e il work in progress per il “Recovery Fund”, la formula utilizzata per richiamare surrettiziamente i famosi Eurobonds o a qualsivoglia strumento comune di debito.

“Va legittimata la Bce a fare quanto necessario per riportare alla sostenibilita’ i debiti pubblici. Altrimenti, va imboccata l’alternativa del ‘divorzio amichevole’, come proposto da Stiglitz”, conclude il post Fassina.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

10 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»