fbpx

Tg Scuola, edizione del 10 aprile 2020

Decreto scuola: ecco tutte le indicazioni
Via libera dal Consiglio dei ministri al decreto Scuola. La ministra Azzolina è stata chiara: tutti ammessi ma non tutti promossi. Decisiva infatti, sarà la didattica a distanza che peserà sulla valutazione finale degli studenti. Per i maturandi invece, se non si tornerà in classe entro il 18 maggio, l’esame si svolgerà con la sola prova orale, che potrebbe anche essere telematica. Se invece si potrà tornare a fare lezione, saranno confermate la prima prova di Italiano, uguale per tutti, e la seconda prova, stabilita dalle commissioni interne e non più dal ministero. Per chi ha accumulato dei debiti, si prospettano vacanze estive più corte, con i corsi di recupero a partire dal 1 settembre, mentre per gli alunni di terza media resta centrale la data del 18 maggio: se non si dovesse tornare a scuola, niente esame finale ma solo un elaborato presentato dagli alunni.

Con la didattica online gli studenti diventano youtuber scientifici
Come il sapone combatte il coronavirus. A spiegarlo, in un video, sono stati i ragazzi del liceo scientifico ‘Mangino’ di Pagani, in provincia di Salerno, che grazie all’aiuto della professoressa Lucia Odierna e degli altri insegnanti di scienze, hanno liberato la creatività realizzando un filmato di divulgazione scientifica su un argomento a loro scelta. “Con la chiusura delle scuole abbiamo fatto di necessità virtù, facendo entrare la scienza nella quotidianità, con un progetto che continuerà anche alla riapertura degli edifici scolastici”, ha spiegato la professoressa a diregiovani.it. Un modo per rendere la scienza amica, cercando di rispondere ai quesiti più interessanti per studenti e studentesse, e che diventerà prassi educativa una volta riaperte le scuole.

Mediglia, un video di studenti per i nonni della ‘Residenza Borromea’
I ragazzi e le ragazze della comunità di Mediglia, nella città metropolitana di Milano, per “i nonni” della ‘Residenza Borromea’. I docenti dell’istituto comprensivo ‘Emanuela Loi’ hanno coordinato la realizzazione di un video in cui studenti e genitori intervengono, chi con una citazione chi con una poesia, per ringraziare gli operatori sanitari, e trasmettere vicinanza agli anziani della residenza sanitaria che in questi giorni è stata al centro delle cronache per l’emergenza sanitaria coronavirus. 52 su 150 ospiti sono infatti deceduti, uno dopo l’altro in pochi giorni, senza che i famigliari fossero stati messi al corrente della gravità della situazione; parenti che si sono mobilitati in fretta e hanno formato un comitato per chiedere verità e giustizia sulle circostanze dei decessi, a loro avviso non chiare.

Continua supporto psicologico e progetti per emergenza educativa
Andare oltre la didattica per ribadire la vicinanza a studenti, docenti e famiglie. La task force per l’emergenza educativa del ministero dell’Istruzione prosegue con i percorsi di supporto psicologico per accompagnare ragazzi e ragazze nella gestione dell’emergenza sanitaria. Grazie alla collaborazione con la Società Italiana di Pediatria, dell’Istituto di Ortofonologia di Roma e del portale di informazione Diregiovani. Proseguono i progetti ‘Lontani ma vicini, ’30 psicologi in ascolto’ e ‘Ido con voi’ per offrire a tutte le scuole e alle famiglie percorsi in grado di integrare, arricchire e supportare la didattica curriculare. Una équipe medico-specialistica dell’IdO è a supporto delle famiglie e dei docenti, mentre un gruppo di psicologhe è impegnato con uno portello online di ascolto sul sito diregiovani.it. Ai docenti sono riservati percorsi di formazione a distanza per supportare gli studenti in questo difficile momento, mentre per gli studenti sono a disposizione video lezioni, corsi e attività per promuovere la loro creatività e dare spazio alle loro emozioni e ai loro vissuti.

Dalle scuole: 

Istituto ‘Alessandrini’ di Montesilvano
Al via la campagna #iorestoattivo, con lezioni di ginnastica online.

Liceo ‘Flacco’ di Portici
Primo incontro online per il progetto di giornalismo che coinvolge studenti e studentesse del primo anno.

Istituto Comprensivo ‘Angelica Balabanoff’ di Roma
Letture e dibattiti virtuali per allontanare l’angoscia dai ragazzi è l’impegno dei docenti della scuola.

Istituto ‘Marino Guarano’ di Melito di Napoli
La prima lezione di giornalismo a distanza con diregiovani.it. ha coinvolto studenti e studentesse della scuola per continuare l’attività anche a distanza.

Istituto comprensivo ‘Viale Legnano’ di Parabiago
Un breve corto di animazione, che alterna grafiche e disegni a mano libera, per raccontare la didattica a distanza vista dagli occhi dei bambini.

Istituto comprensivo ‘Orsa Maggiore’ di Roma
La quarantena raccontata nei disegni dei bambini, che in questo periodo di chiusura scolastica non hanno smesso di stimolare la loro creatività.

Liceo Vico di Napoli
Gli studenti hanno intervistato il rapper Clementino, che ha raccontato loro come sta trascorrendo questi giorni di quarantena.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

10 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»