Vinitaly. Mattarella: “C’è un marchio doc che riguarda tutti: l’Italia”

Il presidente della Repubblica invitad "agire come una squadra coesa. Una squadra dove il pubblico e il privato sanno darsi una mano"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

mattarella

ROMA – “C’è un marchio Doc che riguarda tutti noi, da Nord a Sud, dal piccolo al grande centro: è il marchio Italia“. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo al Vinitaly a Verona.

“La qualità italiana può diventare traino e traguardo: in questo modo, i nostri prodotti agiranno da termine di paragone”, continua. “Occorre agire come una squadra coesa. Una squadra dove il pubblico e il privato sanno darsi una mano“. “Il vino è impresa- spiega-. L’industria viti-vinicola ha numeri importanti per l’economia nazionale”.

“Vi sono autentiche rivincite della legalità, che hanno il nome dei vini prodotti nelle terre confiscate alla mafia“, conclude Mattarella.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»