Dottoranda di Ca’ Foscari dona il suo vaccino a 94enne immunodepressa

over 85 ottantenni vaccino covid vaccinazione over
Rossella Roncati, originaria di Legnago, vuole cedere la sua dose di farmaco immunizzante alla signora Maria Michela Caputo: "Lei ne ha più bisogno di me"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – La dottoranda in studi sull’Asia e sull’Africa all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Rossella Roncati, originaria di Legnago, in provincia di Verona, vuole cedere il vaccino anti-Covid a cui ha diritto in quanto categoria a rischio professionale alla signora Maria Michela Caputo, 94enne romana non vedente ed immunodepressa. “Lei ha più bisogno di me ora, io posso aspettare un’altra chiamata”, spiega Roncati, che si è attivata per chiedere se fosse possibile donare la sua dose contattando l’associazione GiustItalia. “Ci ha chiesto se avessimo il nominativo di qualche soggetto fragile in attesa a cui potesse donare la sua dose”, spiega Luigi De Rossi, legale rappresentante di GiustItalia. “Abbiamo individuato la signora Caputo, e l’abbiamo segnalata a Roncati, che ha approvato”. Dopodiché “abbiamo scritto a Regione Veneto, Regione Lazio e ministero della Salute per chiedere di avallare la donazione”. Il problema è che “al momento manca una normativa in merito alla donazione dei vaccini, perché finora fortunatamente non ce n’era mai stato bisogno”, conclude De Rossi parlando alla ‘Dire’.

LEGGI ANCHE: In Veneto assembramenti in cielo. Pd: troppi parapendii

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»