In Veneto assembramenti in cielo. Pd: troppi parapendii

parapendii
Andrea Zanoni, consigliere regionale dem, ritiene "inammissibile vedere certe scene con i contagi in forte rialzo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – A giudicare dall’elevato numero di parapendisti presenti nel fine settimana, anche provenienti da fuori Veneto e dall’estero, Borso del Grappa sembra essere “una zona franca per il rispetto della normativa anti Covid”. Lo evidenzia il consigliere regionale veneto Andrea Zanoni (Pd), che parla di “segnalazioni con foto di furgoni e auto con targhe straniere”. Eppure “è inammissibile vedere certe scene con i contagi in forte rialzo, le scuole che iniziano a chiudere e gli ospedali nuovamente in sofferenza”, attacca il dem ricordando che nei giorni scorsi, proprio a Borso del Grappa, “è anche precipitata una ragazza della provincia di Bolzano, rimanendo impigliata tra gli alberi con un conseguente intervento del Soccorso alpino e del Suem”.

LEGGI ANCHE: Zaia: “Congedi e bonus baby sitter? I fondi li metta lo Stato”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»