Elezioni, Sibilia: “Per le amministrative lavoriamo per sedi alternative a scuole”

Le elezioni amministrative si svolgeranno in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Le elezioni amministrative si svolgeranno in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021. Presso il Ministero dell’Interno è stato di recente istituito un apposito gruppo di lavoro, composto da rappresentanti del ministero dell’Interno, dell’Istruzione, dei Comuni e delle Province, per individuare immobili da destinare al funzionamento dei seggi elettorali in alternativa all’ordinario utilizzo di strutture scolastiche. Il documento del Gruppo di lavoro è stato inviato ai Prefetti, ai fini di una sensibilizzazione dei sindaci sull’esigenza di individuare il maggior numero di immobili come sedi alternative di seggi, assicurando loro ogni utile collaborazione per il raggiungimento dell’obiettivo. Ringrazio i colleghi Giuseppe Brescia e Vittoria Casa per aver sollevato questa tematica in Commissione Affari Costituzionali. Siamo pronti a svolgere ogni azione che si renda necessaria a garantire la regolare riapertura delle scuole durante il periodo elettorale e, parimenti, ad assicurare lo svolgimento delle operazioni di voto nel rispetto delle norme e nella massima sicurezza”. E’ quanto afferma il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia nel corso del Question Time che si sta svolgendo presso la camera dei Deputati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»