Autismo? Non solo numeri, ma famiglie e operatori. Ido: “Ora informarli”

Il 13 marzo parte il quarto corso gratuito online promosso da Istituto di Ortofonologia insieme alla Fondazione MITE e con il patrocinio della Società italiana di pediatria su ‘Autismo, progetto riabilitativo Tartaruga-DERBBI’
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’autismo non può essere ridotto a numeri, perché dietro le incidenze non ci sono solo i bambini, ma anche le loro famiglie, gli operatori sociosanitari e quelli del mondo della scuola. E, mentre in Italia le statistiche variano ancora da 1 bambino su 150 a uno su 80 affetto da disturbi dello spettro autistico, l’Istituto di Ortofonologia (IdO) continua a impegnarsi affinché ognuno di questi possa essere precocemente intercettato e trattato grazie ad una società competente a farlo. Come? Puntando sulla formazione e l’informazione con il quarto corso gratuito online promosso insieme alla Fondazione MITE e con il patrocinio della Società italiana di pediatria su ‘Autismo, progetto riabilitativo Tartaruga-DERBBI’.

LEGGI ANCHE: Autismo? “Non esiste approccio unico, ma mirato”

Il focus questa volta è sulla riabilitazione, perché sono vari i modelli di trattamento dei disturbi dello spettro autistico per i minori dai nidi alla scuola d’infanzia. Così l’IdO propone un’operazione culturale e di prevenzione indirizzata a genitori, psicologi, pediatri, neuropsichiatri infantili, logopedisti, psicomotricisti, educatori professionali, insegnanti di sostegno, insegnanti curriculari, pedagogisti ed operatori del settore, per diffondere un’informazione approfondita e fornire strumenti osservativi e operativi per predisporre opportuni interventi riabilitativi rivolti ai minori che rientrano nei Disturbi dello spettro autistico, alla luce dei risultati raggiunti attraverso l’approccio evolutivo Derbbi – Developmental, Emotional Regulation and Body-Based Intervention, denominato Tartaruga.

Sei appuntamenti in programma dal 13 marzo al 27 aprile per spaziare dalla teoria alla pratica, impegnando i partecipanti per un totale di 50 ore di studio. Saranno presentati i risultati della ricerca scientifica, le modalità di sostegno genitoriale, gli indicatori di rischio e le attività messe in campo nei 4 anni di trattamento previsti dal progetto riabilitativo Tartaruga-DERBBI. Per chi volesse ricevere i crediti ECM è richiesto un contributo di 30 euro che verrà devoluto alla Fondazione MITE. Infine per i docenti, l’IdO è presente sulla piattaforma del Ministero dell’Istruzione per i docenti S.O.F.I.A. come ente erogatore di formazione. A questo link è possibile accedere direttamente alla pagina dedicata al corso con tutte le informazioni: https://www.ortofonologia.it/corso-autismo-progetto-riabilitativo-tartaruga-derbbi/ per iscriversi basta utilizzare può questo link: https://forms.gle/gatssS13YdrPZ3m1A . Per informazioni sul corso è infine possibile scrivere a autismo.riabilitazione@ortofonologia.it .

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»