Vaccini, Draghi accelera: entro weekend nuovo piano

mario_draghi
Il presidente del Consiglio, venerdì mattina, visiterà il centro vaccinale di Fiumicino, il più grande d'Italia, e in quell'occasione indicherà le linee guida della 'nuova fase'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I vaccini ci sono. Si tratta ora di dare l’impulso decisivo alla campagna vaccinale. Cosa che avverrà nelle prossime ore, con il premier Mario Draghi e il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo in prima linea. A quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, prende forma la campagna vaccinale, che sarà illustrata da Figliuolo e Curcio in una comunicazione pubblica entro il fine settimana. Lo stesso presidente del consiglio, venerdì mattina, visiterà il centro vaccinale di Fiumicino, il più grande d’Italia, e in quell’occasione indicherà le linee guida della ‘nuova fase’.

Per il governo non c’è infatti un problema di scarsità di vaccini. Solo per citare gli ultimi dati, la trattativa condotta dalla presidente della commissione Ue Ursula Von Der Leyen con le aziende produttrici, che garantirà 200milioni di dosi all’Unione, porterà in Italia 532mila dosi. A ciò si aggiungano le garanzie fornite solo ieri da Johnson and Johnson che assegnerà all’Italia 6,5 milioni di dosi dall’8 marzo al 3 aprile. Nel secondo trimestre, poi, in Italia si registrerà un netto incremento delle dosi disponibili, per un ammontare complessivo di oltre 36,8 milioni di dosi per Pfizer, AstraZeneca e Moderna.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Fonti Chigi: “All’Italia 532mila dosi aggiuntive”

Covid, da Johnson&Johnson 200 milioni di dosi di vaccino alla Ue

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»