VIDEO | Coronavirus, appello Cancelleri: “Calma, non c’è emergenza rifornimenti”

"Non siamo in una condizione bellica di mancanza di rifornimento di merci", dice il viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture in una intervista via Skype con l'agenzia Dire
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Questo è un momento di grande difficoltà per il Paese, davvero inaspettata come è sconosciuto il virus che sta mettendo a dura prova la stabilità sanitaria del paese”. Lo dice Giancarlo Cancelleri, viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture in una intervista via Skype con l’agenzia Dire, osservando che “dopo politiche di decenni che hanno tagliato più di 30 miliardi di euro alla sanità, oggi finalmente si sta appurando che quella scelta è stata insensata”.

Ora, continua, bisogna “invertire la rotta ed è possibile ma serve una grande iniezione di liquidità e di buon senso”. Il vice ministro pentastellato nota che “le indicazioni date dal governo in questi giorni sono state comprese dalla maggior parte dei cittadini, c’è una piccolissima parte che sta infrangendo le regole, ma oggi come popolo stiamo affrontando insieme questa grande emergenza. Quello che preoccupa tutti è anche l’emergenza economica che diventerà nelle prossime settimane sempre più drastica e non dobbiamo farci trovare impreparati”.

Rispetto all’assalto ai supermercati, Cancelleri sottolinea che “non siamo in una condizione bellica di mancanza di rifornimento di merci. Ho visto scene irrazionali, posso capire le paure ma dobbiamo affrontare le paure con razionalità, mantenendo la calma”.

 

“BASTA POLEMICHE, BENE CONFRONTO CON OPPOSIZIONI”

“Il presidente del Consiglio Conte sta gestendo questo passaggio in modo intelligente, è un problema di tutte le forze politiche ed è giusto ascoltare le forze di opposizione che possono portare contributi”. Lo dice Giancarlo Cancelleri, viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture in una intervista via Skype con l’agenzia Dire. “Mi è spiaciuto- aggiunge- vedere i leader dell’opposizione scatenarsi contro il governo, spero che abbiamo compreso che i cittadini non gradiscono queste posizioni”. Insomma per il rappresentante del governo penstastellato “ora non servono inutili polemiche, non è questo il momento, ora bisogna comunicare in modo univoco le soluzioni per il Paese”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

10 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»