Centrosinistra, Pisapia: “Coalizione unita potrebbe cambiare il futuro del paese”

ROMA -  “Campo progressista per ora
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA –  “Campo progressista per ora è una speranza, da sabato a Roma diventerà realtà. Non sarà un partitino ma un soggetto politico culturale che raggruppa persone che vogliono un nuovo centrosinistra, ampio, aperto, progressista che si assuma la responsabilità di governare. In passato sono già stati fatti dei tentativi, il problema è che questi tentativi sono sempre partiti dall’alto. Tutti dicono che bisogna partire dal basso, noi lo stiamo facendo concretamente”. Cosi’ Giuliano Pisapia, fondatore di Campo Progressista, ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

“A Milano- ha aggiunto- ci siamo impegnati e siamo riusciti a mettere insieme forze e persone che non si parlavano da anni e che però avevano gli stessi valori e gli stessi obiettivi. Quando si è capito che Milano poteva aprirsi ad un nuovo centrosinistra ampio, in cui ognuno diventasse protagonista, abbiamo realizzato questo progetto. A Milano ce l’abbiamo fatta, in Italia è più complicato ma ci proveremo”.

Primarie Pd. “Io mi aspetto che siamo primarie contendibili, perché a volte le primarie si fanno ma hanno un esito scontato- ha affermato Pisapia-. Mi piacerebbe che non si parlasse di soggetti singoli, ma di cose concrete da fare. Poi mi aspetto che il Pd faccia una scelta definitiva di guardare a sinistra e di decidere una volta per tutte che il campo del Pd è il campo di centrosinistra e quindi salvaguardare una coalizione che, se unita, potrebbe cambiare completamente la prospettiva futura del Paese. Oggi il Pd governa col centrodestra, è una contraddizione in termini. Questo cambio di rotta lo può fare anche Renzi se abbandona l’idea dell’uomo solo al comando e del giglio magico”.

Stampella del Pd? “E’ una polemica assurda- ha detto ancora Pisapia-. Chi mi conosce sa perfettamente che io il Pd l’ho sconfitto a Milano, abbiamo governato bene a detta di tutti. Spero ci si possa ritrovare col Pd, non solo su singole battaglie e singoli temi, ma in una coalizione più ampia possibile. Loro non ci credono, io ci credo e tantissimi in Italia lo chiedono”. E ha concluso: ““Ogni volta che vengo a Roma mi fermano le persone e mi dicono: venga a fare il sindaco qui a Roma” ha rivelato Pisapia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»