Sviluppo, al via ‘Tranched cover’ per pmi lucane

POTENZA - Al via in Basilicata la Tranched cover, un nuovo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

palazzo-regione-BASILICATAPOTENZA – Al via in Basilicata la Tranched cover, un nuovo strumento di ingegneria finanziaria, fortemente voluto dalla Regione e da Sviluppo Basilicata per favorire l’accesso al credito delle Piccole e Medie Imprese lucane.
Le modalità di attuazione sono regolate da una convenzione che sarà firmata venerdì 11 marzo, alle 9 nella Sala Verrastro del Palazzo della Giunta regionale, da Sviluppo Basilicata e dalla Banca Popolare di Bari, rappresentate rispettivamente dall’amministratore unico di Sviluppo Basilicata, Giampiero Maruggi, e dall’Ing. Nicola Di Cosola, in qualità di responsabile della Divisione Privati della Banca Popolare di Bari,  alla presenza del governatore Marcello Pittella, dell’assessore regionale alle Politiche di Sviluppo, Raffaele Liberali, insieme con il dirigente generale Giandomenico Marchese, e dell’Autorità di Gestione del Po Fesr, Antonio Bernardo.
La Tranched Cover, che si sostanzia in una “Garanzia di portafoglio”, prevede la costruzione di un set di finanziamenti alle Pmi per complessivi 10 milioni di euro che sarà garantito dal Fondo di Garanzia del Po Fesr 2007-2013. Le imprese potranno così fruire di finanziamenti a medio e lungo termine, finalizzati a sostenere sia gli investimenti sia il capitale circolante.
La Banca Popolare di Bari è stata l’unica banca a partecipare all’Avviso Pubblico emanato dalla Regione Basilicata a ottobre 2015 ed è risultata idonea a realizzare il portafoglio di finanziamenti.
La Tranched cover è stata già positivamente attuata in altre regioni sia dalla stessa Banca Popolare di Bari che da altre banche.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»