Univesità, Panariti: “Eccellenza scuola superiore Ateneo di Udine”

UDINE - "Una comunità di studi di eccellenza, una realtà
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
PANARITIUDINE – “Una comunità di studi di eccellenza, una realtà importante dell’Università di Udine che ospita circa 80 studenti di diversi corsi di laurea i quali, oltre alla frequenza devono mantenere un elevato rendimento e possono svolgere tutta una serie di ulteriori attività nella Scuola. Un elemento di sicuro interesse all’interno di quella che è l’eccellenza del sistema di studio e della ricerca del Friuli Venezia Giulia”.
Lo ha affermato l’assessore regionale alla Formazione, all’Istruzione, alla Ricerca e Università Loredana Panariti, nel corso della visita alla Scuola Superiore dell’ateneo udinese – l’istituto di eccellenza che si affianca ai corsi universitari diretti al conseguimento del diploma di laurea – accompagnata dalla direttrice Donata Levi e dalla responsabile amministrativa Francesca Rinaldis.
L’istituto, come è stato spiegato, a cui si accede tramite concorso bandito annualmente dall’Università di Udine, permette di seguire gli studenti di particolare capacità, mettendoli in grado di usare le loro doti attraverso curricula di studio più impegnativi. Attivato nel 2004, l’istituto ha l’obiettivo di creare una comunità di allievi e di docenti uniti nel progetto di approfondire le proprie competenze scientifiche e culturali in un quadro di interdisciplinarietà.
Gli studi dei corsi di laurea sono integrati, infatti, con corsi interni a carattere di approfondimento disciplinare e con corsi di carattere culturale interdisciplinare, cui si aggiungono corsi di lingue, attività di laboratorio, seminari.
Levi ha informato su come la Scuola sia in fase di accreditamento ministeriale e di come siano diversi i diplomati avviati alla carriera della ricerca, soprattutto all’estero, o quelli che hanno raggiunto posizioni di successo sul mercato del lavoro.
Panariti ha visitato, inoltre, l’annesso convitto (64 camere e 10 appartamenti) che, come la Scuola, trova spazio all’interno del palazzo Garzolini di Toppo-Wassermann ed attualmente ospita 82 allievi.
L’assessore all’Istruzione ha potuto incontrare anche il rappresentante degli studenti all’interno della Rete degli allievi delle scuole e degli istituti superiori universitari, Luca Mattarolo, e quello del consiglio della Scuola superiore, Carlo Leo, che hanno illustrato la possibilità di tenere a Udine l’edizione Xcool 2016 (excellence colleges olympics) ovvero l’evento biennale di carattere sportivo della Rete degli allievi.
Un progetto considerato “di interesse” per Panariti che la Regione, assieme all’Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori del FVG (Ardiss), presente all’incontro con il direttore di servizio Antonio Feruglio, approfondirà.
“Xcool è un’iniziativa organizzata dagli studenti – ha commentato Mattarolo – ed evidenzia la centralità che le attività collaterali allo studio, come lo sport, hanno all’interno delle Scuole per dare corpo all’interdisciplinarietà propria di queste realtà”.
Il progetto, in itinere, prevede quattro giornate di manifestazione e vedrà la partecipazione degli allievi  di tutte le scuole d’eccellenza della Rete cimentarsi in discipline sportive quali pallavolo, basket, nuoto, calcio e corsa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»