‘Nontiscordardime’, nelle periferie di Roma arriva il camper per l’assistenza sanitaria

ROMA - Si chiama 'Nontiscordardime' l’unità mobile che grazie alla
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

nontiscordardimeROMA – Si chiama ‘Nontiscordardime’ l’unità mobile che grazie alla collaborazione tra Vicariato di Roma, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e Cooperativa Osa si occupa di portare informazione, prevenzione e cura a tutti i bambini che vivono nelle periferie di Roma. L’iniziativa è stata illustrata oggi nella Capitale, presso l’aula Salviati dell’ospedale pediatrico, in occasione della presentazione del libro di Jorge Mario Bergoglio ‘L’Amore prima del mondo. Papa Francesco scrive ai bambini’, le cui copie (donate dalla casa editrice Rizzoli) saranno distribuite dal camper nei quartieri più disagiati della città. “Obiettivo dell’iniziativa, in pieno spirito giubilare- hanno fatto sapere gli organizzatori- è quello di mettere insieme le diverse competenze, intercettare i bisogni, conquistare la fiducia delle famiglie, rispettare la loro identità, far capire l’importanza della prevenzione e della cura, fare visite di screening, organizzare incontri su tematiche specifiche come l’allattamento o la vaccinazione”.

Da poco più di due mesi l’unità sanitaria mobile ha iniziato il suo viaggio nelle periferie romane per garantire ‘più salute per tutti i bambini’: pediatri, infermieri e assistenti svolgono ogni settimana attività di presidio sanitario territoriale e di assistenza medica primaria per tutti i minori e portano un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà. Casilina e Tiburtina sono i primi due quartieri raggiunti dal servizio. “Da quando ha iniziato l’attività sul territorio- hanno proseguito- l’unità mobile ha visitato più di 180 famiglie, la maggior parte delle quali di origine straniera e di etnia rom“. Il progetto, avviato grazie al sostegno di Banca di Credito Cooperativo di Roma (BCC) e Fondo sviluppo Confcooperative, trae ispirazione dalle parole pronunciate da Papa Francesco in occasione dell’udienza concessa a Confcooperative, il 28 febbraio dello scorso anno: “Come sarebbe bello se, partendo da Roma, tra le cooperative, le parrocchie e gli ospedali, penso al Bambino Gesù, potesse nascere una rete efficace di assistenza e di solidarietà”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»