Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vaccino, Ue: “No a negoziati paralleli di Stati membri o Regioni”

vaccino
"Andrebbe contro la strategia europea sui vaccini sia a livello giuridico che politico".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – “Capiamo che gli Stati membri abbiano bisogni diversi, ma non c’è bisogno di negoziati paralleli tra singoli Stati o singole Regioni con le aziende farmaceutiche“. Un portavoce della Commissione europea ha risposto così oggi a Bruxelles alle domande dei cronisti sulla possibilità che qualche Paese o addirittura qualche regione cerchi un contatto diretto con le società farmaceutiche per un’approvvigionamento supplementare di vaccini. “Un’azione simile- ha aggiunto il portavoce- andrebbe contro la strategia europea sui vaccini sia a livello giuridico che politico“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»