VIDEO | Immagine di Zaki sulla facciata del Comune di Reggio Calabria

patrick zaki_reggio calabria
"Stiamo cercando di dare un voce a questa situazione perché Patrick Zaki venga liberato". Lo dichiara alla Dire l'attivista Melania Toscano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA –  Uno striscione con l’immagine di Patrick Zaki è stato esposto oggi all’ingresso principale di Palazzo San Giorgio, sede del Comune di Reggio Calabria. Su iniziativa dell’associazione politico-culturale “In oltre alternativa progressista“, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, ha voluto ricordare lo studente egiziano, detenuto da un anno nel carcere de Il Cairo, con l’accusa di propaganda sovversiva. Patrick Zaki è un attivista e studente universitario a Bologna, al suo rientro in patria, l’8 febbraio 2020 è stato posto in detenzione preventiva fino a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE: Zaki, dall’Emilia-Romagna si leva un coro per la cittadinanza italiana

“FELICI CHE REGGIO CALABRIA SOSTENGA CAUSA ZAKI

“Siamo felicissimi che il Comune di Reggio Calabria abbia accolto positivamente questa nostra iniziativa che portiamo avanti dal mese di agosto. Stiamo cercando di dare un voce a questa situazione e che Patrick Zaki venga liberato”. Così alla Dire l’attivista Melania Toscano. “Patrick – ha aggiunto – è da oltre un anno che è in carcere, con un ulteriore prolungamento della custodia cautelare. Ad agosto dello scorso anno ci siamo fatti promotori dell’invio di 199 lettere al carcere di Tora in Egitto dove è recluso. Abbiamo avviato anche altre iniziative come quella di Reggio Calabria – ha concluso Toscano – con l’esposizione del ritratto di Patrick Zaki, realizzato da una artista romana, Francesca Grosso”. 

LEGGI ANCHE: Anpi: Mattarella dia a Zaki la cittadinanza per meriti speciali

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»