Il 15 febbraio a Roma nasce un nuovo soggetto politico: ecco il Movimento Liberisti Italiani

Ecco il nuovo soggetto della politica che Andrea Bernaudo, liberale e liberista, porta a battesimo il prossimo sabato 15 febbraio, a Roma, al Centro congressi Cavour di via Cavour 50/a.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si rivolge soprattutto all’Italia del lavoro e dell’impresa, degli autonomi e dei professionisti, di tutte le Partite Iva che nel nostro Paese sono sfruttate fino all’osso. E’ il Movimento Liberisti Italiani, il nuovo soggetto della politica che Andrea Bernaudo, liberale e liberista, da sempre impegnato come imprenditore prestato alla politica, porta a battesimo il prossimo sabato 15 febbraio, a Roma, al Centro congressi Cavour di via Cavour 50/a.

LEGGI ANCHE: Protesta partite iva, Bernaudo: “Serve un soggetto politico nuovo”

“Il nostro movimento guarda alle questioni drammaticamente serie ed urgenti delle quali la politica non si occupa più: per noi la compressione delle libertà economiche, dei diritti dei contribuenti e lo sperpero di denaro in spesa pubblica non necessaria è la prima emergenza in Italia. Concreti e dunque preoccupati per la deriva statalista, populista, fiscal-giudiziaria del nostro Paese, abbiamo deciso che era venuto il momento di rimboccarci le maniche e mettere a disposizione degli italiani una nuova offerta politica aperta, post-ideologica e fieramente liberale, liberista, libertaria“, dichiara Andrea Bernaudo.

LEGGI ANCHE: Bernaudo (Liberisti italiani): “La Brexit? Farà male alla Ue, non al Regno Unito”

“Tra le migliaia di adesioni che stiamo registrando – si legge ancora nella nota – vi sono quelle di cittadini delusi dai partiti, alcuni dei quali con esperienze vicine alla galassia radicale, liberale, laica e liberaldemocratica. Il 15 febbraio non è stato scelto per caso. E’ la data dell’inizio della Proclamazione da parte di Mazzini della Prima Repubblica Romana, che introduce l’autogoverno dei cittadini a livello fiscale nella storia politica italiana, mentre nel mondo è la data in cui i paesi che uscivano dal blocco sovietico firmano l’accordo di Viesegrad riconoscendo il primato del libero mercato”.

LEGGI ANCHE: Regionali, Bernaudo: “L’Emilia-Romagna indica il grande vuoto della politica”

Il programma della giornata fondativa è intenso. L’Assemblea fondativa avrà luogo dalle 14.30 con l’insediamento della Presidenza. Il filosofo ed economista Lorenzo Infantino (Luiss) e l’avvocato Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia, animeranno un primo panel di dibattito improntato ad approfondire la necessità di una svolta liberista nell’azione di governo in Italia, e a parlare di patrimoniali occulte e altre tasse che affossano la crescita. Per le 15.15 è previsto l’intervento introduttivo al dibattito del Presidente di Liberisti Italiani, Andrea Bernaudo. Alle 16 sarà aperto il dibattito generale, che verrà concluso alle 18 dal presidente onorario di Liberisti Italiani, Giancarlo Morandi.

LEGGI ANCHE: Giancarlo Morandi (Pli) incontra Bernaudo e aderisce a Liberisti italiani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

10 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»