Asia Argento chiede scusa dopo le offese a Giorgia Meloni

La conduttrice Rai aveva pubblicato uno scatto rubato di Meloni scrivendo commenti sulla forma fisica della leader di Fratelli d'Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Asia Argento si è scusata. “Il mio tweet è stato inappropriato. Non avrei dovuto farlo – indipendentemente da idee personali o politiche – contro una donna. Chiedo scusa“, ha scritto dopo le polemiche in seguito alle sue aggressive parole nei confronti della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Asia Argento, che, tra le altre cose, conduce su Rai Tre un programma contro la violenza di genere, aveva pubblicato sui suoi canali social una foto ‘rubata’ di una ignara Meloni intenta a consumare un pasto in un locale pubblico. La didascalia scelta era: “Schiena lardosa di donna fascista ricca e senza vergogna- Make Italy Great Again- mentre pascola“.

La replica piccata di Meloni non era tardata. Ha infatti scritto su Facebook stamani: “Pubblico questo commento di Asia Argento a una foto che mi ha fatto di nascosto (temeraria), perché, al di là dei soliti insulti triti e ritriti che non mi interessano, mi ha molto colpito che abbia parlato della mia “schiena lardosa”. Lo pubblico per dire a tutte le donne che hanno partorito da pochi mesi e che per dimagrire non usano la cocaina di non prendersela se qualche poveretta fa dell’ironia sulla loro forma fisica. Valeva la pena mille volte di prendere qualche chilo. Ps. E sappiate che pagate il canone Rai anche per stipendiare gente di questa levatura”.

Sulla questione erano intervenuti anche il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri e il leader leghista Matteo Salvini.

“Laura Boldrini difende Raggi per Virginia & Romeo story, ma è muta su offese di Asia Argento a deputata Giorgia Meloni?”, ha twittato Gasparri. “Il quotidiano ‘Libero’ è sotto attacco per un titolo ironico e pesante (‘patata bollente’) sul sindaco di Roma, Virginia Raggi. La Boldrini parla di ‘volgarità sessista’ e ‘giornalismo spazzatura’- ha commentato invece Salvini-. La mia solidarietà alla Raggi. Trovo scorretto attaccarla su presunte relazioni amorose (affari suoi), meglio parlare della sua totale incapacità di amministrare”. “Aggiungo poi una riflessione- continua Salvini-: dove erano tutte queste anime belle di sinistra e 5Stelle che oggi protestano, Boldrini in primis, quando a subire insulti di ogni genere erano donne (e uomini) di una diversa parte politica? Forse la volgarità di Asia Argento è meno grave (anche se è pagata dalla Rai, cioè da tutti) perché è contro la ‘fascista’ Giorgia Meloni? Quanta ipocrisia”.

Nel primo pomeriggio le scuse.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»