Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cesa: “La missione Sophia e’ una storia di straordinario successo per l’Europa e per l’Italia”

lorenzo cesa udc
La missione Sophia, l'operazione militare Ue nel
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

lorenzo cesa

La missione Sophia, l’operazione militare Ue nel Mediterraneo sostitutiva di mare Nostrum, “e’ una storia di straordinario successo per l’Europa e per l’Italia“. Cosi’, alla Dire, l’eurodeputato Lorenzo Cesa (Udc), a margine della visita della delegazione della sottocommissione Sicurezza e difesa del Parlamento europeo di stamani a Roma, presso la Rappresentanza italiana della Commissione europea. Nell’ambito della valutazione dei risultati dell’operazione Enavfor Med – Sophia, Cesa esprime soddisfazione poiche’ “in pochi mesi abbiamo organizzato una missione sostitutiva di Mare Nostrum. Da soli altrimenti- sottolinea Cesa- l’Italia non ce l’avrebbe fatta”.

Fino ad ora abbiamo salvato oltre 10mila vite umane, ma soprattutto e’ importante l’azione di deterrenza agli arrivi in situazioni drammatiche” chiarisce ancora l’eurodeputato. “Speriamo- aggiunge ancora Cesa- che l’operazione Sophia possa passare dalla fase 2- attualmente in atto- alla fase 3, ossia raggiungere le coste libiche” Ma questo presuppone che in Libia si formi un governo, e si ricompongano le divergenze sia tra i vari gruppi che nel paese reclamano il potere, sia tra i vari attori esteri – Qatar e Turchia da un lato, Arabia Saudita ed Egitto dall’altro per citarne alcuni.

Per Cesa “solo maggiore stabilita’ puo’ garantire maggiore efficacia anche alla missione Sophia“. La missione Enavfor Med – che nella fase 2 ha preso il nome di ‘Sophia’ in seguito alla nascita a bordo di un’imbarcazione di salvataggio di una bambina – e’ un’operazione militare avviata dall’Unione europea a giugno 2015 nel Mediterraneo, e a guida italiana. Scopo della visita – iniziata lunedi’ 8 febbraio, e che si concludera” oggi – e’ il confronto tra la delegazione europea e le autorita’ italiane sulle azioni da intraprendere per contrastare le migrazioni irregolari, interrompere il traffico di esseri umani nel Mediterraneo e ridurre le perdite di vite umane in mare. In questo quadro si inserisce pertanto il sopralluogo al Quartier Generale italiano della missione Enavfor Med – Sophia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»