La procura militare archivia l’inchiesta sulla casa dell’ex ministra Trenta

Al termine degli accertamenti, secondo quanto si apprende, non sarebbero emersi profili di reato militare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La procura Militare di Roma ha archiviato il fascicolo di indagine riguardante l’appartamento di servizio assegnato a Elisabetta Trenta, quando ricopriva la carica di ministro della Difesa, e che l’esponente grillina ha mantenuto anche al termine del suo incarico dopo la riassegnazione dell’alloggio al marito militare.

Il fascicolo, aperto a modello 45, era senza indagati ne’ ipotesi di reato. Al termine degli accertamenti, secondo quanto si apprende, non sarebbero emersi profili di reato militare.

LEGGI ANCHE: Elisabetta Trenta e la casa a Roma, Di Maio: “Noi all’oscuro, chiarisca”. Lei: “Ho fatto risparmiare il ministero”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

10 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»