Atac, dal 27 servizio a rischio; Ama, troppe malattie brevi; Inaugurata nuova centrale operativa dei Carabinieri

Ecco i titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

ATAC, MELEO: SE CONCORDATO FALLISCE DAL 27 SERVIZIO A RISCHIO

“Se il concordato non dovesse andare a buon fine e tramutarsi in un fallimento aziendale o in un’amministrazione straordinaria, già dal 27 gennaio ci sarebbe il rischio di blocco del servizio”. Lo ha detto oggi l’assessore alla Mobilità di Roma, Linda Meleo, durante la seduta delle commissioni congiunte Mobilità e Bilancio, nell’ambito dell’illustrazione della proposta di delibera per la proroga dal 4 dicembre 2019 al 3 dicembre 2021 dell’affidamento ad Atac del servizio di trasporto pubblico nella Capitale. “Se non ci fosse la proroga che supporta il piano industriale- ha sottolineato Meleo- il pericolo di blocco del servizio sarebbe molto concreto”.

AMA: TROPPE MALATTIE BREVI, MULTE FINO 45 EURO PER LAVORATORI

Per i lavoratori di Ama nel 2018 sarà meglio coprirsi bene e non ammalarsi per evitare stipendi decurtati e tagli pesanti fino a 45 euro per ogni giorno di malattia. A comunicarlo ai dipendenti è stato il direttore Risorse umane di Ama, Saverio Lopes, in una comunicazione di servizio interna. “Poichè nel 2017 le assenze per malattia sono state ancora superiori al 4,7%- scrive Lopes- anche nel 2018 si applicherà quanto previsto dal Contratto nazionale di lavoro. Dal sesto all’ottavo episodio di malattia breve ci sarà una trattenuta di 35 euro lordi; dal nono episodio in poi trattenuta retributiva di 45 euro lordi per ogni singolo evento”.

ROMA, INAUGURATA NUOVA CENTRALE OPERATIVA DEI CARABINIERI

È stata inaugurata oggi la nuova Centrale operativa del comando provinciale dei Carabinieri di Roma in piazza San Lorenzo in Lucina. Oltre a subire una profonda ristrutturazione degli spazi salvaguardando le architetture ad arco del ‘600, la nuova Centrale può contare su una riorganizzazione del lavoro di controllo e monitoraggio della sicurezza di Roma. “Grazie a questa Centrale riusciamo a monitorare tutto ciò che avviene non solo a Roma ma in tutta la provincia- ha detto il maggiore Alessandro Starace, comandante della Centrale Operativa- Le oltre 2.500 telecamere che permettono di tenere sotto controllo le principali piazze e vie della Capitale in interconnessione con le altre sale operative”.

ZINGARETTI AGLI IFO PER PROGETTO ACCOGLIENZA GLOBALE PAZIENTI

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha partecipato oggi alla presentazione del nuovo progetto pilota degli Ifo, che consentirà al paziente oncologico di prenotare e organizzare all’interno della struttura tutte le prestazioni necessarie al percorso di diagnosi e cura. In pratica il paziente non dovrà più occuparsi da solo di prendere gli appuntamenti o girare tra i reparti per ricevere informazioni e prenotare gli esami. “Questa innovazione sarà capofila di un modello da esportare nelle altre strutture della regione- ha commentato Zingaretti- Noi abbiamo proprio bisogno di questo: far capire al cittadino che si riparte dalle sue esigenze dopo i dieci anni duri di commissariamento”.

10 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»