Rifiuti, Picca (Fdi): “Basta bugie a 5 stelle sul tritovagliatore di Ostia”

ROMA – Il tritovagliatore di Ostia? Una “bugia a 5 stelle” che rischia di trasformarsi in “emergenza ambientale”. Per questo e’ stato organizzato oggi presso la sede dell’Ama del X Municipio in Via dei Romagnoli un presidio in cui erano presenti gli esponenti di Fdi, Fabrizio Ghera, capogruppo in Campidoglio, Andrea De Priamo, consigliere comunale, e Monica Picca, capogruppo nel Municipio X.

“Domani presentero’ un’interrogazione in Aula per fare chiarezza sulla questione- dice Picca- a quanto ci risulta sono gia’ state smaltite 160 tonnellate di rifiuti. Prima ci era stato detto che il tritovagliatore non sarebbe stato spostato da Rocca Cencia, poi che non sarebbe entrato in funzione. Basta bugie”.

La sindaca Raggi e la presidente del Municipio Di Pillo “pensano di poter smaltire qui nel X Municipio i rifiuti di tutta Roma?- incalza la consigliera di Fdi- Aspetteremo le risposte dell’assessore”. Siamo preoccupati “sull’impatto ambientale di questo tritovagliatore- prosegue- nei prossimi giorni chiedero’ di entrare all’interno dello stabilimento Ama e vedere la situazione da vicino”.

Fdi chiede chiarezza e chiede ad Ama un piano industriale serio

“Paolo Ferrara che e’ il vero capo della presidente Di Pillo, aveva insultato i giornalisti alcuni mesi fa dicendo che l’ipotesi del tritovagliatore a Ostia in via dei Romagnoli era una menzogna”, aggiunge Andrea De Priamo, consigliere comunale di Fratelli d’Italia in Campidoglio. “Siamo venuti qui a manifestare la mancanza di serieta’ dei 5 stelle. Fdi chiede chiarezza e chiede ad Ama un piano industriale serio dato che tutta la citta’, e non solo il X Municipio, e’ sommersa dai rifiuti”. Conclude il consigliere di Fdi Pierfrancesco Marchesi: “La Raggi ci ha fatto questo bel regalino dicendoci che il tritovagliatore sarebbe entrato in funzione solo per il nostro territorio, ma ci dicono che ieri sono arrivati parecchi camion da Rocca Cencia. A questo non ci stiamo e andiamo avanti con la nostra battaglia”.

10 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»