Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, in Romagna tamponi rapidi per gli asintomatici che hanno contatti stretti con positivi

coronavirus tamponi
Il servizio sarà attivo da lunedì 14 dicembre nel territorio della provincia di Rimini, e saranno i medici di famiglia ad effettuare i test
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RIMINI – Per i contatti stretti positivi al Covid-19 asintomatici in Romagna arriva la possibilità di concludere al decimo giorno la propria quarantena effettuando un test rapido a cura del proprio medico di famiglia. Nel territorio della provincia di Rimini questo servizio sarà attivo a partire da lunedì 14 dicembre. Lo annuncia l’Ausl Romagna sottolineando che “questa nuova modalità rappresenta una valida e veloce alternativa” ai drive- through aziendali, che comunque rimangono attivi: le persone poste in quarantena perché, a seguito del tracciamento effettuato dall’Igiene pubblica, sono state individuate come “contatti stretti” di persone positive al Covid-19, e durante il periodo della quarantena sono rimaste prive di sintomi, possono effettuare, previo appuntamento con il proprio medico, il tampone antigenico “rapido” allo scadere del decimo giorno di quarantena.

LEGGI ANCHE: Covid, Ricciardi: “No ai tamponi prima delle feste, e attenti ai ‘super spreader’”

IL RISULTATO È IMMEDIATO

Il vantaggio è la “velocità del test, che consente di conoscerne immediatamente l’esito. Nel caso di negatività, la persona può tornare immediatamente alla propria abituale attività; in caso di positività, invece, verrà immediatamente allertato il Dipartimento di Sanità Pubblica per l’esecuzione di un test molecolare di conferma. Il test antigenico rapido viene eseguito dal medico di medicina generale in sedi individuate dall’Ausl e in collaborazione con le amministrazioni comunali. Il test antigenico rapido, sottolinea l’Azienda sanitaria romagnola, permette di escludere la presenza del virus con “grande affidabilità“, per cui il suo utilizzo è “particolarmente indicato per escludere la presenza del virus nei soggetti contatti stretti in decima giornata, dove esprime la massima affidabilità”.

LEGGI ANCHE: In Emilia-Romagna tamponi in ritardo. E i cittadini pagano di tasca loro

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»