Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“Il benessere dei dipendenti prima di tutto”: Life Learning da Milano a Pescara

La piattaforma edu-tech italiana investe anche nelle donne manager
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da Milano a Pescara. Un biglietto di sola andata per Life Learning l’azienda edu-tech fondata nel 2014 da Rodrigo Di Lauro, capace d’imporsi sul mercato dell’apprendimento online e crescere in modo esponenziale costruendo allo stesso tempo una solida expertise e autorevolezza nel campo dell’educazione. L’azienda, infatti, forte di un catalogo di 2.500 corsi e 50 Master certificati è uno dei principali player italiani del settore e la crescita, anche in termini di dipendenti, lo dimostra. Il primo elemento di rottura con molte altre realtà digital è sicuramente la città che ospita l’headquarter. Con una scelta anticonvenzionale Rodrigo Di Lauro, fondatore e CEO di Life Learning (tra i migliori under 30 per Forbes Italia nel 2019) decide di spostare nel 2016 tutti gli uffici a Pescara.

“Si è rivelata essere una scelta fondamentale per la crescita e il potenziamento di Life Learning. Pescara ci consente di avere costi gestionali dell’azienda molto più bassi rispetto quelli di una grande città come Milano, e ciò ci ha consentito di poter fare delle scelte mirate anche e soprattutto riguardanti i profili assunti” – spiega Di Lauro.

Life Learning, infatti, investe moltissime risorse, sia economiche che di tempo, sulla formazione dei propri dipendenti, permettendo a diversi giovani di acquisire competenze e fare un’esperienza in una delle pochissimi aziende digital della zona di Pescara senza doversi perciò trasferire in altre zone d’Italia. “Non ho mai percepito il trasferimento a Pescara come un passo indietro della mia azienda, bensì come una preziosa opportunità di sviluppare e rafforzare un progetto ambizioso in un ambiente che permettesse la possibilità di costruire un ambiente di lavoro più sostenibile e vicino alle esigenze dei dipendenti e all’interno del quale sentirsi come a casa – prosegue Rodrigo Di Lauro – Non nego di essermi ispirato a grandi realtà internazionali dove vi è maggior attenzione ai bisogni dei dipendenti.”

Un’ispirazione che ha trovato terreno fertile e che sta permettendo a Life Learning non solo di crescere in termini di assunzioni, ad oggi sono 23 le persone assunte e 50 le posizioni che stanno per aprirsi, quanto di benefit offerti ai propri lavoratori. Tra questi uno dei principali è sicuramente l’attenzione mirata e continua alla formazione di tutti i dipendenti attraverso corsi di aggiornamento continui con i migliori formatori del settore provenienti da tutta Italia. A breve verrà inoltre attivato un servizio di business coaching e supporto psicologico per aiutare al meglio tutti i lavoratori nell’affrontare i propri obiettivi e compiti lavorativi. Non mancano poi una serie di misure volte a supportare anche nel privato i dipendenti attraverso politiche difficilmente presenti in aziende del medesimo tipo. Life Learning infatti supporta tutti i lavoratori attraverso un welfare che permette loro, ad esempio, di pagare l’asilo ai figli, acquistare beni di primissima necessità (banalmente la spesa) e avere rimborsi sulle rate del mutuo. A questo si aggiunge un cassetto welfare “sanitario” che permette la copertura di diverse spese mediche. Un ulteriore benefit importante è un sistema di bonus, sia personale che legato ai singoli team, che si articola su periodi temporali differenti. Ci sono bonus mensili, trimestrali e annuali, non tutti necessariamente prevedono un premio in denaro ma spesso anche attività esterne di team building e week-end premio. Life Learning inoltre ha stipulato degli accordi sindacali per i quali gli stessi bonus economici sono detassati al 10%. La continua attenzione al benessere e alla crescita dei dipendenti si riscontra anche nella scelta di attivare per ognuno di essi un piano carriera, a prescindere dall’età e dal livello d’inserimento in azienda, che permette a tutti le medesime possibilità di crescita.

Life Learning, infatti, investe a fine anno una parte di budget nel finanziare lo scatto di livello a un determinato numero di dipendenti e incentivando così l’assunzione di responsabilità e incarichi sempre più complessi. “Lo scopo di queste politiche è far avvertire a tutta la squadra che compone Life Learning che l’azienda intende investire concretamente nella crescita di ognuno di loro e far passare il messaggio che si cresce solamente tutti insieme perseguendo i medesimi obiettivi” – spiega Rodrigo Di Lauro – “Senza però dimenticare l’importanza del benessere sul luogo di lavoro.” Appare quindi chiara la scelta di mettere a disposizione di tutti i dipendenti dei momenti di take-off. Una volta al mese tutti possono usufruire di momenti di stacco e di relax direttamente negli uffici di Life Learning. Ecco quindi lezioni di yoga o pranzi a cura di chef a domicilio così come massaggi decontratturanti, manicure e shooting fotografici. “Il welfare dovrebbe essere inteso come un’opportunità concreta da parte del datore di lavoro per migliorare la vita professionale del lavoratore – prosegue Rodrigo Di Lauro – E contribuire a creare un’azienda all’interno della quale tutti i dipendenti possono trovare del terreno fertile per coltivare il loro lato migliore.” Scelte, quelle messe in atto da Life Learning, che stanno portando i risultati sperati. Il suo approccio al lavoro aperto e dalla vision “internazionale” ha permesso di attirare e assumere anche professionisti proveniente da grandi città quali Milano, Torino o Londra. (DIRE) Roma, 3 dic. – “Merito di una strategia di recruiting capace di far leva sull’ambiente positivo e collaborativo di lavoro che stiamo costruendo, sul welfare aziendale e anche sulla promozione territoriale” – sottolinea Di Lauro. “Pescara è una città che ha un costo della vita relativamente basso ma che allo stesso tempo presenta un’ottima offerta in termini di attività outdoor avendo mare e montagna entrambe molto vicine alla città e una dimensione cittadina a misura d’uomo e ancora non particolarmente urbanizzata. Tutti elementi che piacciono e colpiscono chi è alla ricerca di un vero work-life balance funzionante e funzionale alle proprie esigenze”.

In ultimo non manca una particolare attenzione da parte dell’azienda alla questione ambientale. L’headquarter di Life Learning, situato in un palazzo nel centro di Pescara, è totalmente plastic free. Scelta volta proprio per ridurre i consumi di plastica sul posto di lavoro e contribuire a un ambiente più salubre con scelte sostenibili. “Abbiamo ad esempio dotato tutti i dipendenti di una pratica borraccia termica e questa scelta di uno stile di vita più sostenibile sta avendo un ritorno positivo diretto anche sull’azienda in quanto produciamo molti meno rifiuti da dover poi smaltire e allo stesso tempo abbiamo favorito un maggior senso di responsabilità verso la tematica da parte di tutta la squadra”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»