Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Omicidio in carcere a Caltagirone, arrestato il compagno di cella: fu lui a strangolarlo

La morte era stata inizialmente archiviata come naturale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Avrebbe ucciso il compagno di cella all’interno del carcere. Con questa accusa i carabinieri della Compagnia di Caltagirone (Catania) hanno arrestato G.T., che si trovava ai domiciliari per altra causa, su ordine del gip del Tribunale calatino. L’arresto in carcere è stato chiesto dalla Procura, guidata da Giuseppe Verzera, al termine delle indagini coordinate dalla sostituta Samuela Maria Lo Martire sulla morte in cella di Giuseppe Calcagno, avvenuta il 3 gennaio scorso nel carcere di Caltagirone e inizialmente archiviata come naturale. Secondo la Procura, invece, sarebbe stato G.T. a strangolare Calcagno mentre dormiva. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»