Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Dopo la ‘Pecora elettrica’, nuovo rogo in un locale a Centocelle: distrutto il Baraka Bistrot

Il locale a poche centinaia di metri da 'La Pecora elettrica', dato alle fiamme tre giorni fa. Il proprietario: "Atto doloso"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
baraka9
baraka8
baraka7
baraka6
baraka5
baraka4
baraka3
baraka2
baraka1

Precedente
Successivo

ROMA – Fiamme questa notte alle 4 circa nel locale Baraka bistrot in via dei Ciclamini 101, a Centocelle. L’incendio e’ divampato per cause da accertare. Evacuato temporanemente lo stabile in via precauzionale durante l’intervento dei Vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme. Non risultano persone ferite o intossicate.

Il Baraka bistrot si trova a poche centinaia di metri da la Pecora elettrica, la libreria data alle fiamme il 6 novembre in via delle Palme. Sul posto i Carabinieri. Indagini in corso sulle cause dell’accaduto.

INCENDIO BARAKA, CITTADINI: NON SI PUÒ VIVERE COSÌ

“Questo non e’ piu’ un quartiere, non si puo’ vivere cosi'”, rabbia e sconforto tra i cittadini di Centocelle svegliati stamane con la notizia di un nuovo incendio ad un locale della zona, il Baraka bistrot, a distanza di pochi giorni dal rogo che ha distrutto per la seconda volta la libreria ‘la Pecora elettrica’. “Devono fare qualcosa” commenta una abitante del quartiere”. “Siamo senza parole, ma cosa sta succedendo?” aggiunge un altro residente.

INCENDIO BARAKA, PROPRIETARIO: TROVATO SERRANDA ALZATA, ATTO DOLOSO

“Sono stato il primo ad arrivare questa notte e ho trovato la serranda del locale alzata, si e’ un atto doloso”. A parlare con l’agenzia Dire, e’ Marco Nacchia titolare del Baraka bistrot il locale dato alle fiamme questa notte alle 4 in via dei Ciclamini nel quartiere di Centocelle.

“Avevo chiuso il locale alle 3 poi alle 4 il sistema di allarme mi ha avvisato e sono arrivato immediatamente sul posto” aggiunge.

“Non ho mai subito minacce” continua Marco Nacchia,  “É inspiegabile quanto e’ accaduto. Non ho un nemico con cui prendermela. Io fino a due mesi fa facevo il tassista. Quando sono stato avvisato da l’allarme ho capito subito che stava accadendo a me quello che era da poco accaduto a la Pecora elettrica”.

Il Baraka bistrot si trova infatti a poche centinaia di metri dalla libreria di via delle Palme data alle fiamme per due volte nel giro di pochi mesi. Ultimo episodio solo tre giorni fa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»