Vaccini, in Emilia-Romagna arriva la task force anti-obiezione

La regione Emilia-Romagna annuncia nuove campagne mediatiche pro-vaccini e linee guida per 'sorvegliare' le malattie infettive
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
L'assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi
L’assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi

BOLOGNA – La Regione vara una task force sui vaccini. La commissione di esperti, che sarà guidata da Maria Grazia Pascucci del servizio Prevenzione collettiva e sanità pubblica di viale Aldo Moro, dovrà “elaborare strategie efficaci per migliorare le coperture, fornire indicazioni per raggiungere gli obiettivi indicati dal piano nazionale della prevenzione vaccinale e dal piano regionale della prevenzione 2015-2018, formulare proposte per l’avvio di nuove campagne ed elaborare linee guida per la sorveglianza delle malattie infettive che si possono prevenire con i vaccini”. Lo annuncia la stessa Regione in una nota dopo l’ok alla delibera. “La commissione svolgerà un ruolo di supporto tecnico e di consultazione scientifica”, spiega l’assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi. In questo modo, “il nostro servizio Prevenzione collettiva e sanità pubblica, che è competente a livello regionale per la programmazione delle strategie vaccinali e per la sorveglianza delle malattie infettive, potrà avvalersi della collaborazione e del contributo professionale di colleghi particolarmente formati e competenti in materia”. Da fronteggiare c’è il problema dell’obiezione anti-vaccini, diffusa un po’ in tutta l’Emilia-Romagna, che ha spinto tra l’altro la Regione a rendere obbligatori i vaccini per la frequenza ai nidi.

La commissione tra l’altro potrà avvalersi dell’eventuale partecipazione di altri esperti su tematiche specifiche e sono previsti “momenti di confronto con interlocutori della società civile in modo da attuare, con la massima efficacia e condivisione, le strategie vaccinali”. Per l’attività dei componenti della commissione, chiarisce ancora la nota, “non sono previsti oneri a carico del bilancio regionale”.

di Mirko Billi, giornalista professionista

LEGGI ANCHE:

Nidi, Venturi: “Senza vaccini malattie torneranno più forti”

Vaccini per varicella e meningite B ora garantiti in Emilia-Romagna

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»