Di Giovanni (Utopia): “Su politica estera Trump è come Nixon” /VIDEO

Il commento a poche ore dalla conferma della vittoria di Trump alle elezioni presidenziali americane
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La presidenza Trump in politica estera secondo i primi commenti sarà molto simile alla presidenza Nixon. Il nuovo presidente nominerà un fortissimo capo della sicurezza internazionale e il suo obiettivo sarà ristabilire un dialogo con la Russia e la Cina per evitare escalation. Questo significherà molto probabilmente una disaffezione degli Stati Uniti verso l’Europa e quindi anche un ripensamento della Nato, che per l’Italia è un dato che non va sottovalutato”. Così a diregiovani.it Ernesto di Giovanni, fellow dell’International Visitor Leadership Program e partner e consigliere di amministrazione di Utopia, la società di Relazioni Istituzionali, Comunicazione, Affari Legali & Lobbying fondata e presieduta da Giampiero Zurlo, a poche ore dalla conferma della vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali americane.

Un tema, quello della politica estera di Trump, che rimane secondo Di Giovanni “un grande dilemma“, specie dopo la presidenza Obama “che dal punto di vista della politica estera è stata altalenante”. Facendo un bilancio dei due mandati di Obama Di Giovanni registra i primi quattro anni, con Hillary Clinton segretario di Stato, “come il periodo peggiore, con la gestione incontrollata delle primavere arabe e la politica americana in Medio Oriente che, a fronte del disimpegno in Iraq, è intervenuta destabilizzando aree come la Libia e l’Egitto, portando a quello che oggi vediamo nel Mediterraneo”. Una ripresa c’è stata, secondo Di Giovanni, nel secondo mandato con la nomina di John Kerry e “l’accordo sul nucleare siglato con l’Iran, punto cruciale per cercare di tranquillizzare l’area del Medio Oriente, nonostante l’escalation della Russia, prima in Crimea e in Ucraina e adesso in Siria”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»