NEWS:

Israele, l’ex ambasciatore Eydar: “Gaza sta per essere distrutta”

"Il popolo ebraico ha avuto la sua catastrofe, l’Olocausto. Abbiamo giurato di non averne più". Si prepara una lunga guerra, secondo il diplomatico

Pubblicato:09-10-2023 14:38
Ultimo aggiornamento:09-10-2023 14:42
Autore:

dror eydar
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Come i nazisti durante l’Olocausto, i terroristi di Hamas stanno massacrando bambini, ragazzi, anziani e donne. Dopo l’Olocausto noi ebrei giurammo che non sarebbe più successo, ora combatteremo Hamas come i nazisti. Per spiegare l’entità di quanto successo possiamo dire che è il nostro 11 settembre. Di conseguenza, Gaza sta per essere distrutta e i terroristi verranno eliminati“. Sono parole di Dror Eydar, ambasciatore di Israele in Italia dal 2019 al 2022, intervenuto durante il programma ‘Gli inascoltabili’ su Radio Roma Sound Fm90.

LEGGI ANCHE: Medio Oriente, Ofer Cassif (Knesset): “Da Hamas crimini di guerra, Israele è corresponsabile”
VIDEO | La comunità ebraica di Trieste è sotto choc

“La radice del problema è l’incomprensione su chi sia Hamas- dice- Hamas ha uno statuto, un manifesto politico e religioso che quando ero ambasciatore lo abbiamo tradotto in italiano. È molto importante leggere questo manifesto perché ci sono due principi: impegno totale per la distruzione di Israele e impegno totale religioso per uccidere gli ebrei ovunque si trovino. Io come storico conosco solo un altro documento scritto circa 100 anni fa in tedesco, e chiunque legga lo statuto di Hamas capisce che è un’organizzazione neonazista. Combattere Hamas è come combattere la Germania nazista. La guerra contro Hamas non è solo una lotta di Israele, ma di tutto l’Occidente perché Israele è il primo avamposto nella difesa della civiltà occidentale. Sanno che siamo la porta verso l’occidente, dei suoi valori democratici, a quelli della Bibbia. Chi non sostiene l’eliminazione di Hamas sostiene l’eliminazione dell’Occidente”.


“La nostra risposta- continua Eydar- sarà di conseguenza: Gaza sta per essere distrutta e i terroristi verranno eliminati. Non abbiamo altre opzioni perché ci sono altri nemici attorno a noi: Siria, Iran e altri. Loro ci guardano e vogliono vedere la reazione di Israele e in base a quella decideranno se attaccarci. Io voglio sottolineare chi guida, finanzia e dirige queste attività. Iran e ayatollah vogliono portare l’Islam in tutto il mondo. Credono che se sconfiggeranno Israele, avranno sconfitto l’intera civiltà cristiana. Stanno lavorando per ottenere una bomba atomica“.

LEGGI ANCHE: Conflitto israelo-palestinese, Quzmar (Defense for Children): “A Gaza è allarme ospedali”

Davanti a noi c’è una lunga guerra. Noi israeliani non combattiamo solo per noi, ma anche per voi, per tutto il mondo occidentale. Vedete cosa hanno fatto ai nostri bambini, alle nostre ragazze? Hanno massacrato centinaia di queste ragazze e questo è lo scopo di tutti questi terroristi: fare la stessa cosa in un tutto il mondo occidentale. Durante il 1930 il mondo occidentale non capiva bene la natura di Germania nazista, anche oggi con Hamas è la stessa cosa. Noi israeliani la capiamo bene. Il popolo ebraico ha avuto la sua catastrofe, l’Olocausto. Abbiamo giurato di non averne più” conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy