Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La diocesi di Milano chiede il ‘green pass’ a sacerdoti e operatori pastorali

chiesa messa
Dal 20 settembre servirà almeno una dose di vaccino, la guarigione dal Covid entro sei mesi o un tampone negativo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Giacomo Cozzaglio

MILANO – Dal 20 settembre la diocesi di Milano adotterà nuove norme per la vita nelle parrocchie. Sacerdoti e operatori pastorali dovranno aver ricevuto almeno una dose di vaccino, essere guariti dal Covid entro 6 mesi o avere un tampone negativo nelle 48 ore precedenti. De facto, anche la diocesi di Milano autorizza l’uso del green pass come misura anticontagio. La decisione non riguarda solo le celebrazioni eucaristiche, ma tutte le attività delle parrocchie. Di conseguenza, saranno coinvolti anche catechisti, coristi ed educatori.


Tuttavia non ci saranno specifiche misure di verifica, ma ai laici verrà comunque chiesta un’autodichiarazione. Riprendono anche le processioni all’aperto, seppur con obbligo di mascherina e distanziamento interpersonale. Insomma, “la cura per la salvezza delle anime non può prescindere dall’impegno di tutelare la salute dei corpi” dichiara monsignor Franco Agnesi, vicario generale della diocesi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»