Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

No vax progettavano azioni violente alla manifestazione di Roma, otto persone indagate

polizia
Le indagini della Polizia coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano. Gli indagati sono di Milano, Roma, Bergamo, Reggio Emilia, Venezia e Padova
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dalle prime ore di oggi la Polizia di Stato sta eseguendo perquisizioni domiciliari e informatiche a carico di appartenenti al mondo ‘No-Vax’ che tramite un gruppo Telegram hanno manifestato intenti violenti per le prossime manifestazioni previste.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano che ha delegato la locale Digos e il Compartimento di Polizia Postale, sono rivolte nei confronti di soggetti residenti nelle città di Milano, Roma, Bergamo, Reggio Emilia, Venezia e Padova.

OTTO ‘NO VAX’ INDAGATI

Sono otto le persone indagate per istigazione a delinquere aggravata: minacciavano azioni violente a Roma nella manifestazione ‘no green pass’ prevista per sabato e domenica prossimi, 11 e 12 settembre.

“Gli indagati figurano membri attivi di un gruppo Telegram chiamato ‘I guerrieri'”, si legge in una nota della Ps, “nel quale vengono progettate azioni violente da realizzare – anche con l’uso di armi ed esplosivi fai da te – in occasione delle manifestazioni ‘no green pass’ organizzate su tutto il territorio nazionale”. Questo “in particolare quella in programma nella Capitale per le giornate dell’11 e 12 settembre prossimi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»