Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

D’Amato: “Nel Lazio superate le 7,2 milioni di dosi, dopo Ferragosto pediatri fondamentali”

alessio d'amato
L'assessore risponde a Salvini: "Il Lazio è la prima regione italiana per completa copertura vaccinale, non so di quale fallimento parli"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Superate le 7,2 milioni di dosi somministrate nel Lazio”. Lo dichiara in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria, Alessio D’Amato, che aggiunge: “Il 70% della popolazione con più di 12 anni ha completato il ciclo vaccinale. Un risultato importante che va ulteriormente consolidato nel mese di agosto. L’obiettivo è quello di raggiungere l’80% della popolazione over 12 con la vaccinazione completa. Dopo Ferragosto un ruolo importante nella campagna vaccinale lo avranno i pediatri di libera scelta.
Le famiglie e i ragazzi potranno tranquillamente rivolgersi a loro per ogni chiarimento. Il vaccino- conclude D’Amato- si è dimostrato sicuro ed efficace anche negli adolescenti”.

D’AMATO A SALVINI: “MA QUALE FALLIMENTO, LAZIO PRIMA REGIONE ITALIANA”

“Non capisco di quale fallimento parli il senatore Matteo Salvini riferendosi a Zingaretti, abbiamo subito un attacco da parte di criminali informatici e stiamo difendendo i cittadini. Il Lazio è la prima regione italiana per completa copertura vaccinale e questo rappresenta una sicurezza per la salute dei cittadini e per la nostra economia. Il resto sono solo chiacchiere da ombrellone“, ha detto l’assessore..

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»