Lascia il cane a casa, e lui fa scoprire la Marijuana

Operaio nei guai per una piantagione scoperta dai vigili urbani
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CannabisPARMA – E’ andato tranquillamente in vacanza con la famiglia e ha lasciato le chiavi di casa ad un conoscente, un 16enne, con l’incombenza di innaffiare le piante. Si trattava però di piante di marijuana, confuse in giardino e sul balcone tra altre più innocue coltivazioni.

A incastrare un operaio 40enne parmigiano, che denunciato all’autorità giudiziaria dalla Polizia municipale di Parma, è stato però il suo cane, anche questo lasciato alle cure del 16enne. L’animale che abbaiava e una vicina disturbata che lo ha ritenuto abbandonato, ha infatti condotto gli agenti della municipale nell’abitazione dell’uomo in via Traversetolo, dove i vigili hanno riscontrato che il realtà il cane era adeguatamente accudito, ma anche notato la cannabis in giardino, tra pomodori e altri ortaggi.

Le indagini sono proseguite e, sotto le indicazioni dell’autorità giudiziaria, è stata disposta la perquisizione dell’immobile dove gli uomini del comando di via del Taglio hanno rinvenuto altri vasi di cannabis sul balcone di casa, oltre a semi e foglie di sostanza già trattata e pronta per l’uso. L’operaio, dopo essere stato denunciato, è stato tempestivamente avvisato e al ritorno dalle ferie rischia una pesante condanna.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»