NEWS:

Adiós Francia: la Spagna di Lamine Yamal elimina Mpabbé e vola in finale di Euro 2024

17 anni sabato, il talento del Barcellona è diventato il giocatore più giovane a segnare nel torneo continentale

Pubblicato:09-07-2024 23:08
Ultimo aggiornamento:10-07-2024 08:28
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

Lamine Yamal e la sua Spagna in finale, Mbappé e la Francia a casa. Sono loro i volti delle due squadre: felice quello del ragazzo di Barcellona, triste quello dell’attaccante che adesso tornerà a sfidarlo con il Real Madrid. Intanto però la semifinale degli Europei se l’è presa il giovane Yamal, 17 anni sabato, diventato il giocatore più giovane a segnare nel torneo continentale.

Con un suo gol capolavoro e una rete di Dani Olmo la Spagna si è imposta 2-1 ed è tornata in finale a 12 anni di distanza dalla vittoria del 2012 contro l’Italia. Rimontando l’iniziale svantaggio.

La Francia infatti, che non aveva ancora segnato un gol su azione in questi Europei, dopo 8 minuti si è accesa improvvisamente, con Mbappé che ha messo un pallone perfetto sulla testa di Kolo Muani. Un lampo.


La Spagna però non si è scomposta e ha continuato a macinare gioco. Bel gioco. Fischi del pubblico tedesco per il solo Cucurella ogni volta che ha toccato il pallone: suo il fallo di mano del rigore non fischiato dall’arbitro Taylor che ha penalizzato la Germania padrona di casa, eliminata nei quarti.

Applausi a scena aperta invece per Lamine Yamal che con il suo sinistro ha disegnato una traiettoria imprendibile per Maignan entrando nella storia. Lo aveva già fatto sempre contro la Francia lo scorso anno con l’Under 17. Una rete molto simile.

Poi a ribaltare il risultato è arrivato il destro secco di Dani Olmo, con l’inutile tentativo di salvataggio di Koundé. In una manciata di minuti la Spagna si è presa la partita. E non l’ha più mollata. Rossi meno ‘furiosi’ nel secondo tempo, è vero, ma la Francia, con un Mbappé smascherato ma appannato, non è riuscita a creare particolari pericoli dalle parti del portiere Unai Simon.

E proprio Mbappé, dopo avere respinto ‘l’assalto’ di un invasore che voleva farsi un selfie con lui, ha sprecato verso la fine l’occasione del possibile pareggio spedendo la palla alle stelle. Adios Francia. La Spagna è pronta a inseguire il suo quarto successo agli Europei. Sarebbe primato solitario. Domani l’altra semifinale: Olanda-Inghilterra.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy