Braccianti in piazza a Bari, Soumahoro: “No assistenzialismo”

IL sindacalista Aboubakar Soumahoro spiega il senso della manifestazione: "denunciare la politica che mira a trasformare gli insediamenti dei braccianti in centri di accoglienza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “Siamo davanti alla sede della regione Puglia per dire che non si spogliano i braccianti dalla loro dignita’ di lavoratori con la politica dell’assistenzialismo”.
Cosi’, Aboubakar Soumahoro sindacalista spiega il senso della manifestazione in corso a Bari per “denunciare la politica che mira a trasformare gli insediamenti dei braccianti in centri di accoglienza per soddisfare con i soldi dei contribuenti, l’appetito degli imprenditori dell’assistenzialismo”. I manifestanti si rivolgono al presidente della Regione, Michele Emiliano a cui ribadiscono che “l’ostacolo per l’emancipazione dei braccianti e’ l’assistenzialismo imprenditoriale”.

LEGGI ANCHE:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»