hamburger menu

Fiera di Bologna, riecco R2b: salone internazionale dell’hi-tech in presenza

Dall'8 al 15 giugno anche nei tecnopoli, con 80 eventi-200 delegati

digitale tecnologia

BOLOGNA – Transizione ecologica e digitale, emergenza energetica, innovazione, ricerca, attrazione dei talenti e Pnrr. Sono i temi di R2B 2022, il “salone internazionale della ricerca e delle competenze per l’innovazione” in programma dall’8 al 15 giugno a BolognaFiere e nei Tecnopoli regionali, con anche altri eventi a partire dal 10.

Alla manifestazione, promossa dalla Regione e organizzata da Art-Er, si contano quest’anno oltre 80 eventi in 14 luoghi diversi della regione, 65 partner, 200 delegati da 305 Paesi per i B2B digitali organizzati da Enterprise Europe Network, ma anche due rassegne collaterali come gli International Cluster-to-Cluster Meeting aperti a soggetti provenienti da tutta Europa e la tappa bolognese del CrowdFunding Festival, quest’anno dedicata agli enti locali, nonché due manifestazioni partner (Mecspe, Web Marketing Festival).

Inoltre, R2B sarà side event del primo festival europeo del Neb-New European Bauhaus, iniziativa europea che riunisce creativi, cittadini, giovani ed esperti per progettare futuri modi di vivere. L’edizione 2022 segna il ritorno in presenza e si presenta con un nuovo format, più diffuso: tutti gli eventi del salone dell’innovazione si terranno l’8 e il 9 giugno al Volvo Congress Center di Bologna-exhibition hall (piazza della Costituzione) e in tutti i Tecnopoli dell’Emilia-Romagna, mentre dal 10 al 15 giugno R2B si articolerà appunto in altri eventi, a cura dei partner nella Settimana dell’innovazione.

Ad aprire la 17esima edizione, l’8 giugno alle 9.30, ci saranno il presidente della Regione Stefano Bonaccini e la ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, in un primo confronto pubblico sui centri di ricerca vincitori del bando che finanzia la costruzione di cinque centri nazionali dedicati alla ricerca di frontiera.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-09T15:04:00+02:00