Scomparsa Saman Abbas, estradato dalla Francia uno dei due cugini

Carabinieri reggiani prendono in consegna a ventimiglia il cugino di saman abbas
Il parente della giovane pachistana scomparsa era stato arrestato il 29 maggio. Ora sarà detenuto nel carcere di Reggio Emilia ed entro cinque giorni verrà interrogato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO EMILIA – Ikram Ijaz, uno dei due cugini di Saman Abbas, torna in Italia. Il giovane, arrestato lo scorso 29 maggio scorso a Nimes dalla Polizia d’oltralpe in esecuzione di un mandato di arresto europeo spiccato dal tribunale di Reggio Emilia su richiesta della locale Procura, questa mattina è stato preso in consegna dai Carabinieri reggiani alla frontiera di Ventimiglia. L’operazione è stata agevolata dal servizio di Cooperazione internazionale della polizia criminale del ministero dell’Interno.

Ijaz sarà detenuto nel carcere di Reggio ed entro 5 giorni è previsto il suo interrogatorio per far luce sulla scomparsa di Saman, 18enne pachistana sparita da Novellara dopo aver rifiutato un matrimonio combinato imposto dalla famiglia e i cui parenti sono ricercati per omicidio.

LEGGI ANCHE: Saman Abbas, si indaga per omicidio premeditato

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»