Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Stadio della Lazio, Lotito apre alla riqualificazione del Flaminio

"Quello stadio non è a norma Uefa ma la sindaca Raggi, come me, è una persona aperta, quindi vedremo insieme. Noi siamo a disposizione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stadio? La Lazio e la città di Roma lo meritano. Per il Flaminio bisognerebbe incontrarsi a tavolino e programmare, valutare insieme alcuni temi e poi vedere. Quello stadio non è a norma Uefa ma la sindaca Raggi, come me, è una persona aperta, quindi vedremo insieme. Noi siamo a disposizione. Vorrei uno stadio che sia vissuto da tutti, un punto di ritrovo e motivo di orgoglio per tutti i laziali”. Lo ha detto il presidente della Lazio, Claudio Lotito, in occasione della premiazione in Campidoglio della Lazio Women.

STADIO LAZIO, MORASSUT: BENE LOTITO SU RIQUALIFICAZIONE FLAMINIO

“Le dichiarazioni del presidente Lotito sull’ipotesi di un nuovo stadio della Lazio da realizzare riqualificando lo Stadio Flaminio sono da raccogliere e verificare. Col presidente, nel 2005, discussi aspramente su una proposta che si accompagnava ad una vasta lottizzazione in un’area agricola non trasformabile. Proponemmo, invece, esattamente il Flaminio. Mi fa piacere oggi riscontrare che quella proposta, per quanto complessa, era giusta. In fondo lo stesso è accaduto per l’AS Roma, per la quale dissi subito no al progetto di Tor di Valle, indicando la via di una modernizzazione e ristrutturazione dello Stadio Olimpico. Per una città sostenibile e per un calcio sostenibile la via maestra è la rigenerazione urbana dei grandi impianti sportivi del patrimonio pubblico. Si intraprenda con coraggio questa strada”. Così in un comunicato il vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, Roberto Morassut.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»