VIDEO | Estate, Sipps: “Sì a socializzazione bimbi con rispetto regole”

Nei luoghi di vacanza e in spiaggia, così come nei centri estivi, bisogna sempre rispettare le norme anti contagio: distanziamento, igiene e mascherina. Le raccomandazioni dei pediatri di Sipps
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Tutti i bambini e i genitori aspettano di vivere questa ‘nuova’ estate. Per i più piccoli è fondamentale socializzare, mantenere i rapporti di amicizia con i coetanei e scoprirne di nuovi. Ma anche nei luoghi di vacanza e in spiaggia bisogna sempre rispettare le norme anti contagio: distanziamento, igiene e mascherina. Nei centri estivi, se si svolgono giochi che non possono garantire un’adeguata distanza tra i bambini, è giusto fare indossare loro le mascherine”. Lo dichiara alla Dire Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), spiegando anche l’importanza della vaccinazione antinfluenzale al rientro dalle vacanze.

VIDEO | Centri estivi, i pediatri: “Bimbi indossino la mascherina correttamente”

Consiglio a tutti i genitori– prosegue il pediatra- di aderire alla campagna vaccinale 2020-2021. Già da metà settembre o al massimo a fine ottobre, tutti i bambini da 6 mesi a 6 anni dovrebbero fare il vaccino. Dai 7 ai 16 anni lo consiglio a quelli che hanno particolari patologie. Così facendo- conclude- eliminiamo il problema di confondere l’influenza stagionale con il Covid-19 e soprattutto, è stato dimostrato, che nelle persone vaccinate c’è stata una risposta meno aggressiva in caso di infezione da virus”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Vaccino influenza per fermare Covid, Sip: “Sì a tutti i bimbi, ma serve strategia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

9 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»