G7 ambiente, anche Reggio Calabria per la tutela dell’ecosistema

Falcomatà: Città metropolitane determinanti in rivoluzione ecologica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA  – “E’ necessaria una rivoluzione ecologica e le Citta’ Metropolitane possono davvero determinarne le sorti, promuovendo uno sviluppo che sia sociale, culturale ed economico”. Lo sostiene Giuseppe Falcomata’, sindaco della Citta’ metropolitana di Reggio Calabria in merito al prossimo G7 Ambiente che sara’ ospitato a Bologna dall’11 al 12 giugno. In quella occasione le Citta’ metropolitane diventeranno le vere protagoniste della tutela dell’ambiente e della promozione di uno sviluppo sostenibile con la sottoscrizione della Carta di Bologna per l’Ambiente, il primo protocollo di questo genere, a livello nazionale, in ambito ambientale.

“Sottoscrivendo la Carta di Bologna – aggiunge Falcomata’ – ci poniamo traguardi importanti, obiettivi concreti da raggiungere in tempi ben determinati, questo non ci spaventa ma ci responsabilizza ulteriormente. Nel Piano strategico della nostra Citta’ metropolitana, le cui linee guida sono state approvate nell’ultimo Consiglio metropolitano, anticipando cosi’ il maggior numero delle altre citta’ in Italia, abbiamo individuato lo sviluppo sostenibile quale tema importante da approfondire con la partecipazione e il contributo di tutti i soggetti interessati. L’auspicio – conclude il sindaco Falcomata’ – e’ che il Governo garantisca alle Citta’ metropolitane le risorse economiche necessarie e un quadro normativo di riferimento adeguato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»