Jobs Act, Camusso a Renzi: “Assunzioni dovute a incentivi”

ROMA - "Nessuno può sostenere che le assunzioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

camusso

ROMA – “Nessuno può sostenere che le assunzioni di questo periodo dipendono dalle leggi del governo, dipendono dagli incentivi“. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, risponde al premier Matteo Renzi che ha detto all’assemblea di Confcommercio che aver tolto l’articolo 18 ha consentito non di licenziare ma di assumere.

“Poi- continua Camusso arrivando ad un convegno sindacale- forse Renzi si è confuso, pensava di essere a un’assemblea di piccoli imprenditori: la posizione di Confcommercio è un po’ più articolata”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»