hamburger menu

Tg Sanità, edizione del 9 maggio 2022

Si parla di Covid, vaccini, mascherine e digitalizzazione

tg_sanita_9_maggio

COVID, ISS: “IN CALO INCIDENZA CASI, IN LIEVE AUMENTO INDICE RT”

Nel periodo compreso tra il 13 e il 26 aprile, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è rimasto “sostanzialmente stabile”, passando da 0,93 a 0,96. A indicarlo sono i dati contenuti nell’ultimo monitoraggio settimanale condotto dall’Istituto Superiore di Sanità e dal ministero della Salute. Nel nostro Paese l’incidenza settimanale dei casi di Covid è scesa quindi a 559 casi ogni 100mila abitanti, contro i 699 della settimana precedente. Cala anche il tasso di occupazione delle terapie intensive dal 3,8% (dato registrato il 28 aprile) al 3,7% (registrato al 5 maggio). Dal report emerge infine che nessuna regione o provincia autonoma è classificata rischio alto.

COVID, SPERANZA: “ANTONY FAUCI COLLABORERÀ CON UN HUB DI SIENA”

“A Siena sorgerà un hub antipandemico ed Anthony Fauci collaborerà con il centro”. A farlo sapere il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite a Sky TG24. “Sarà un centro unico nel suo genere”, ha spiegato il ministro, su cui vengono investiti “oltre 340 milioni di euro”. Il nuovo centro si avvarrà dunque anche della collaborazione di Anthony Fauci, attuale consigliere medico capo del presidente degli Stati Uniti d’America. “È il più autorevole esperto al mondo nella lotta alla pandemia- ha proseguito Speranza- Durante il nostro incontro ho avuto modo di raccontargli il progetto che abbiamo messo in campo e finanziato dal PNRR. Gli abbiamo chiesto una mano ed è molto felice di aiutarci”.

VACCINO, EMA: “PROBABILE OK A QUELLO CONTRO VARIANTI A SETTEMBRE”

Molto probabilmente entro settembre sarà approvato a livello Ue il primo vaccino anti-Covid adattato alle varianti. È quanto ha riferito il capo della task force sui vaccini dell’Agenzia europea del farmaco, Marco Cavaleri, in una conferenza virtuale con i giornalisti la settimana scorsa. “I vaccini al momento più avanti sono quelli a mRna, non è un mistero- ha detto- la nostra priorità è assicurare l’approvazione quanto prima, in modo da poter cominciare la campagna vaccinale nell’Ue in autunno”. Secondo quanto riferito da Cavaleri, intanto, l’Ema ha cominciato a esaminare la domanda di autorizzazione di Moderna per estendere l’uso del suo vaccino anti-Covid, lo Spikevax, ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 5 anni.

COVID, BASSETTI: “MASCHERINE A LAVORO INUTILI, RISCHIO EFFETTI NEGATIVI”

“Non si ottiene proprio niente, adesso, a maggio del 2022, a proseguire con l’obbligo delle mascherine nei luoghi di lavoro privati. Se avremo qualche conseguenza sarà in negativo”. Così in un post su Facebook Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, commentando il rinnovo del protocollo Covid sui luoghi di lavoro privato esteso fino a giugno. “A continuare su questa linea– prosegue Bassetti- il rischio è che questi strumenti di protezione individuale verranno visti come un qualcosa di vessatorio. In poche parole li stiamo svilendo. Senza contare che la gente perderà fiducia nelle istituzioni sanitarie“.

HEALTHWARE INTERNATIONAL: “LA SANITÀ SARÀ DIGITALE ENTRO 8 ANNI”

“Il Pnrr non sarà risolutivo, ma avrà il grosso merito di funzionare da acceleratore di un processo di cambiamento e dall’altra parte di gettarne le fondamenta. Quello che ci si aspetta è che tra 5-8 anni questo processo di cambiamento sia completato. Sicuramente centrale è l’utilizzo delle risorse nella giusta direzione e in maniera condivisa da tutti gli attori coinvolti”. Così Fulvio Fortini, managing director di Healthware International, intervistato dalla Dire in occasione del ‘Frontiers Health Italia 2022 – La Sanità Digitale al servizio della Salute Pubblica‘, l’evento organizzato da Healthware Group che si è svolto il 10 maggio nella Capitale, presso l’Acquario Romano.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-09T15:30:52+02:00