Covid, De Luca: “Temo la movida, senza controlli a settembre nuova ondata”

Il governatore della Campania commenta la possibile candidatura di Fico a Napoli: "Roma disttribuisce candidati senza pensare a città"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ho il terrore non del coprifuoco a mezzanotte, ma della movida. Il mio terrore è quello che succederà dopo la mezzanotte: se avremo la movida incontrollota per tre mesi magari passiamo l’estate, ma a settembre ci sarà una nuova ondata“. Così Vincenzo De Luca, governatore della Campania, intervistato da Lucia Annunziata a ‘Mezz’ora in più’ su Raitre.

Per questo, annuncia De Luca, dopo l’immunizzazione delle isole “noi procederemo nella vaccinazioni di massa delle aree turistiche perché arriveranno migliaia di turisti. Facciamo bene a immunizzare anche Cortina, facciamolo prima di ogni cosa. Dobbiamo fare subito delle scelte e prenderci le responsabilità”.

“Non sono all’opposizione del governo Draghi, ma non vedo grande sensibilità sul sud a Palazzo Chigi. Cerco di difendere la mia comunità come ho il dovere di fare”, aggiunge De Luca.

FICO? ROMA DISTRIBUISCE CANDIDATI SENZA PENSARE A CITTÀ

“Io vedo un ritorno di politica vintage, mi sembra di vedere le scene del pentapartito che si riuniva a Roma per decidere la distrubuzione dei candidati nel totale disprezzo del territorio senza mai partire dal problema di fondo: chi è più capace di amministrare la città e chi ha il programma più concreto. In questo quadro c’è Roma, Napoli e tutte le citta’”. Cosi’ Vincenzo De Luca, rispondendo a una domanda su Roberto Fico candidato sindaco di Napoli. “Così si determina un distacco dei cittadini dalla politica”, aggiunge.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»