Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sala su Obama: “Ora è milanese, ha promesso di tornare”/VIDEO

Sala punta a proseguire il percorso iniziato con Expo e "istituire a Milano una Davos del cibo", sull'onda di un testimonial come l'ex presidente degli Stati Uniti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Mi ha detto che adesso che è un vero milanese ha promesso che ritornerà”. Il sindaco di Milano Beppe Sala commenta così la consegna delle chiavi della città al 44simo presidente Usa Barack Obama. L’idea di Sala, intervenuto a margine del “Global Good Innovation Summitalla fiera di Rho, è proseguire il percorso iniziato con Expo e “istituire a Milano una Davos del cibo”, sfruttando la risonanza che un testimonial come l’ex presidente statunitense può portare. Il Davos è un Forum economico mondiale che si svolge annualmente, e l’idea di Sala è proprio istituire un forum dell’alimentazione a Milano.

“Ci dobbiamo lavorare”, fa sapere il primo cittadino meneghino mentre si accomoda nei posti in prima fila, dove sono ospitati anche gli ex premier Matteo Renzi e Mario Monti, insieme al prefetto di Milano Luciana Lamorgese, al governatore lombardo Roberto Maroni e ad altre personalità istituzionali e non. Tra gli altri, il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e quello delle Politiche agricole Maurizio Martina. In ultimo Sala racconta un divertente aneddoto, poi replicato dallo stesso Obama sul palco: “Ha ricordato anche che nel 2015 ci ha fatto visita la parte importante della famiglia Obama,  cioè la moglie, mentre l’invito è per entrambi a ritornare”, dice ancora il sindaco. “C’è la speranza che torni presto”, conclude Sala.

di Nicola Mente, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»